Tesla reagisce con maxi sconti su diversi modelli per ammortizzare il calo nella richiesta di auto a causa del coronavirus.

Il taglio sui prezzi riguarderà sia il mercato europeo, compresa l’Italia, sia quello degli Stati Uniti, che vedranno scendere anche il prezzo della Model 3.

Rimarrà invariato invece quello dell’ultima arrivata, la Model Y, che almeno per ora manterrà il valore di listino a differenza della Model S e della Model X.

Tesla: maxi sconti per reagire alla crisi

Il settore auto ha subito perdite ingenti nei mesi di marzo e aprile a causa del coronavirus, con un calo delle vendite enorme anche in Italia. Negli Stati Uniti numeri dimezzati come sottolineato nel resoconto di J.D. Powert riportato da Reuters, tuttavia la ripresa dovrebbe essere già iniziata a maggio grazie ai tanti incentivi proposti dalle case automobilistiche. Tra queste General Motors, Ford e FCA che offrono finanziamenti a interessi zero e pagamenti dilazionati sui nuovi acquisti.

Anche Tesla ha deciso di tendere una mano ai consumatori tagliando i prezzi di listino dei veicoli elettrici fino al 6%. La richiesta è crollata a picco in queste settimane di emergenza sanitaria e interventi del genere non possono che dare nuova linfa al mercato. La produzione è stata riavviata e le fabbriche che erano rimaste chiuse a causa del lockdown sono state riaperte, come quella di Fremont in California. Ai tagli però è stato corrisposta un’altra iniziativa: non sarà più possibile ricaricare gratuitamente la propria auto nei Supercharger, ora l’operazione avrà un costo di 0,30 euro per kWh anche per i modelli top di gamma.

Quanto costa una Tesla: nuovi prezzi

Nel nostro Paese è possibile ordinare sia la Model S che la Model X Long Range, i cui prezzi sono scesi rispettivamente da 89.880 a 83.990 euro e da 95.6380 a 89.990. Le versioni Performance dei due modelli invece ora sono disponibili a 100.990 e 106.990 euro. Per i clienti USA saldi anche sulla Model 3 con la versione Standard Range che scende a 37mila dollari, la Dual Motor All-Wheel Drive a 45.990 dollari e la Performance a 54.990 dollari.

Il mercato cinese come di consueto dovrà adattarsi a quanto avviene negli Stati Uniti, per questo i prezzi di Model X e la Model S saranno scontati del 4%. Tesla Cina ha inoltre fatto sapere che le auto importate appartenenti ai due modelli verranno comunque vendute a un prezzo inferiore. Per quanto riguarda la Model 3, che viene sfornata direttamente dalla fabbrica di Shanghai, il prezzo rimarrà inalterato.