Stati Uniti: il boom della ripresa durerà fino al 2023

Violetta Silvestri

7 Aprile 2021 - 15:13

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Stati Uniti in pieno boom da ripresa economica, con ottime possibilità di mantenere tale ritmo almeno fino al 2023. La previsione è di JP Morgan, che però individua anche le zone d’ombra per gli USA.

Stati Uniti: il boom della ripresa durerà fino al 2023

Stati Uniti protagonisti assoluti delle ripresa post-Covid.

La potenza americana sembra non avere rivali nel ritmo di crescita e dalle previsioni di rilancio per i prossimi mesi.

A confermare questo clima di ottimismo è stato anche
Jamie Dimon di JP Morgan Chase: una serie fortunata di fattori metteranno in moto l’economia statunitense per almeno altri due anni.

Stati Uniti inarrestabili fino al 2023? Le stime.

USA: l’economia volerà almeno fino al 2023

Parole chiare quelle di Dimon sulla strada intrapresa dagli Stati Uniti, scritte nella lettera agli azionisti:

“Ho pochi dubbi sul fatto che con risparmi in eccesso, nuovi risparmi stimolati, enormi spese in deficit, più QE, una nuova potenziale spinta per le infrastrutture, un vaccino di successo e l’euforia intorno alla fine della pandemia, l’economia USA probabilmente crescerà. Questo boom potrebbe facilmente arrivare fino al 2023

Sono stati diversi gli interventi che hanno dato la giusta spinta agli USA.

Dimon ricorda che i programmi di salvataggio federali senza precedenti hanno attenuato la disoccupazione e scongiurato un ulteriore deterioramento economico.

Le banche, inoltre, sono entrate in crisi con forza e in grado di aiutare le comunità a superare la tempesta. Sebbene i prestatori abbiano beneficiato anche di stimoli federali, hanno accumulato riserve contro future perdite su prestiti e hanno ottenuto buoni risultati negli stress test, secondo Dimon.

Il potere di spesa che sta per liberarsi dai consumatori sarà eccezionale. Prospettive, quindi, molto positive per la potenza mondiale.

Non solo ottimismo: le sfide difficili per gli USA

“Sebbene sia ottimista per l’immediato futuro dell’economia, ci sono serie sfide per gli Stati Uniti”: non nasconde gli elementi d’ombra del suo Paese Dimon.

Disuguaglianze razziali, di reddito, di accesso all’assistenza sanitarie restano ostacoli da superare con una politica che cambi passo.

La nazione alla fine ha bisogno di “andare oltre le nostre differenze e interessi personali e agire per il bene comune”, secondo Dimon.

Per il ceo di JP Morgan, comunque, la buona notizia per gli USA è che tutte queste sfide sono risolvibili.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories