Spiare Whatsapp e Instagram con le app spia non è una buona idea

Le app per spiare Whatsapp e quelle per sapere chi guarda il tuo profilo Facebook o Instagram non sono gratuite né affidabili. Ecco quali conviene evitare.

Spiare Whatsapp e Instagram con le app spia non è una buona idea

Spiare Whatsapp con un’app e senza prendere il telefono dell’altro. O ancora, sapere chi visualizza il nostro account Instagram o Facebook. Queste sono solo alcune delle morbose curiosità tecnologiche che assillano la maggior parte degli utenti sui social.

Abbiamo già visto i modi per spiare Whatsapp, ma questa volta ci focalizziamo sulle app spia presenti su App Store e Google Play che promettono di controllare i contatti Whatsapp e monitorare le attività degli utenti sui social. In particolare, sembra si possa ricevere una notifica quando la persona da spiare si collega su WhatsApp o è online, anche se nasconde l’ultimo accesso o ci ha bloccati. Tra queste applicazioni troviamo WhatsAgent e Wossip Tracker.

C’è anche SocialTrack, che garantisce di controllare in modo dettagliato le interazioni con gli amici sui social network. Sei curioso di sapere chi dei tuoi seguiti non ha ricambiato il follow, chi visualizza di più le tue foto e il tuo profilo su Instagram oppure chi è il tuo contatto che mette più mi piace ai tuoi post? SocialTrack e altre piattaforme simili dicono di rivelarti tutto questo, ma la verità è che conviene starne alla larga. Scopriamone di più.

mSpy Lite

È rivolta a genitori particolarmente ansiosi mSpy Lite, disponibile su App Store e Google Play dove viene descritta come una “pratica app di controllo genitoriale che protegge i tuoi figli”.

Questa app permetterebbe di controllare registri SMS in tempo reale, con monitoraggio di ogni singolo messaggio inviato e ricevuto (mostrando contenuto, nome del mittente, data e orario); di registrare le chiamate effettuate e ricevute; di localizzare il telefono grazie al GPS; di sapere quali app il figlio ha installato nel telefono. L’app non è gratis e per usarla bisogna sottoscrivere un abbonamento mensile che costa 9.99$. Non funziona da remoto e per usarla bisogna installarla anche sul telefono dello spiato.

WhatsAgent

WhatsAgent è disponibile per iPhone e dispositivi Android e funziona a distanza, ovvero fa monitorare i contatti Whatsapp senza dover prendere il telefono della vittima. Quello che serve è inserire nome e numero di telefono del contatto che si desidera spiare e cliccare Segui per iniziare il monitoraggio. L’app consente anche di monitorare le proprie attività online, come sapere quanto tempo si passa sulla piattaforma, con chi si chatta di più, se qualcuno sta usando il nostro account da un altro smartphone o sta leggendo le nostre conversazioni di nascosto... Basta inserire il numero di telefono sull’app e iniziare il monitoraggio.

WhatsAgent prevede una prova gratuita di una settimana ma poi bisognerà pagare 5.99$ al mese. Il pagamento avviene tramite addebito su carta di credito su iTunes, il rinnovo dopo la prova gratis è automatico se non viene cancellato 24 ore prima del termine del periodo promozionale.

Per fortuna questa app è innocua: non è affatto precisa e sbaglia anche nella versione premium. Ad esempio, dice che sono online utenti anche quando non è vero. Il consiglio è quello di lasciar perdere e non occupare inutilmente spazio nel telefono: l’app non funziona e non è sicura visto che accede a numero di telefono e carta di credito.

Social Track per Instagram

Per quelli di noi alla ricerca di un modo semplice, gratuito ed efficace per sapere chi ci segue su Instagram e Facebook e chi visita più spesso il nostro profilo ci sono brutte notizie. Su App Store pullulano le app spia che promettono di svelarci questi dettagli, ma si tratta per lo più di bufale anche quando si paga per avere la versione premium. Questo vale per app come SocialTrack for Instagram e Social Spy, che mostrano una lista sfocata di utenti assidui frequentatori del nostro profilo, ma una volta pagato l’abbonamento per mettere a fuoco le loro foto, mostreranno utenti sconosciuti. Non bisogna credere alle promesse di queste app perché si tratta di truffe. Il consiglio, prima di installarle e usarle, è di leggere le recensioni degli utenti sulla pagina ufficiale del proprio store.

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su Whatsapp

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.