Sondaggi elezioni Roma, chi vince? Il favorito

Alessandro Cipolla

17 Settembre 2021 - 12:38

condividi

Chi vincerà tra Raggi, Gualtieri, Michetti e Calenda? Per i sondaggi c’è un favorito in vista delle elezioni amministrative a Roma del 3 e 4 ottobre.

Sondaggi elezioni Roma, chi vince? Il favorito

Sondaggi elezioni Roma: a pochi giorni dallo stop alla pubblicazione delle indagini di voto, in Italia per legge non possono essere diramate nei quindici giorni che precedono l’apertura dei seggi, si susseguono le rilevazioni da parte dei vari istituti.

Da tempo infatti tutte le attenzioni della politica sono rivolte verso questa delicata tornata delle elezioni amministrative visto che, oltre che a Roma, le urne si apriranno anche in città come Milano, Napoli, Torino e Bologna.

Nonostante la gran ressa di aspiranti sindaco nella capitale, ben ventidue un record, i sondaggi fin da subito hanno ristretto la cerchia dei papabili vincitori a quattro candidati: Virginia Raggi, Roberto Gualtieri, Enrico Michetti e Carlo Calenda.

Ma chi vincerà queste elezioni amministrative a Roma? Dopo un periodo di grande incertezza, per i sondaggi la situazione ormai appare essersi delineata, con Roberto Gualtieri che può essere considerato come il grande favorito per il Campidoglio.

Elezioni Roma, cosa dicono i sondaggi

Negli ultimi mesi sono stati molti i sondaggi in vista delle elezioni amministrative a Roma che hanno provato a ipotizzare chi potrebbe essere il nuovo sindaco della capitale.

Sondaggio 17 settembre

Ultimo sondaggio in ordine di tempo è quello fatto da Ipsos per il Corriere. Lo scenario sarebbe sempre lo stesso: Michetti più votato al primo turno ma poi Gualtieri vincente al ballottaggio.

Conferma anche per il Partito Democratico come la lista più votata, mentre nel centrodestra non sarebbe così ampio la distanza tra Fratelli d’Italia e Lega.

Sondaggio 13 settembre

Altro sondaggio è quello elaborato da YouTrend per La Repubblica. Un ballottaggio tra Michetti e Gualtieri sarebbe così inevitabile: nel testa a testa poi sarebbe l’ex ministro a uscire vincitore.

Fonte La Repubblica

Per quanto riguarda le liste sarebbe quella del Partito Democratico la più votata, mentre nel centrodestra Fratelli d’Italia staccherebbe notevolmente la Lega con Forza Italia molto ridimensionata.

Fonte La Repubblica

Ci sarebbe poi una forte discrepanza tra il totale ottenuto dalle liste del centrodestra e quanto attestato al candidato, con Enrico Michetti che lascerebbe per strada il 6% a causa del voto disgiunto.

Sondaggio 8 settembre

Pochi giorni prima c’è stato il sondaggio realizzato da Swg per conto del Tg La7. Lo scenario sarebbe quello di un testa a testa tra Gualtieri e Calenda per accedere al ballottaggio contro Gualtieri.

Sempre per Swg, Calenda negli ipotetici ballottaggi uscirebbe vincitore contro tutti gli altri aspiranti sindaco; Gualtieri poi avrebbe la meglio su Michetti e Raggi con il candidato del centrodestra che sarebbe il favorito solo se opposto all’attuale sindaca.

Sondaggio 4 settembre

Altro sondaggio realizzato a Roma è stato quello diffuso da GPF. Al primo turno sarebbe così Michetti il candidato più votato, con Gualtieri ben saldo in seconda posizione.

Per quanto riguarda gli eventuali ballottaggi, Michetti risulterebbe vincente contro tutti i possibili sfidanti tranne che con Gualtieri, con l’ex ministro che uscirebbe vincitore in ogni eventuale testa a testa.

Sondaggio 2 settembre

Lo scorso 2 settembre invece è stata diramata una indagine realizzata da Bidimedia. Per l’istituto, la situazione sarebbe abbastanza chiara con Michetti sempre in testa e destinato a un ballottaggio con Gualtieri.

Sondaggio 10 agosto

In precedenza in vista delle elezioni amministrative c’è stato il sondaggio realizzato da Opinio per conto della RAI. Stando all’indagine la situazione sembrerebbe essere abbastanza delineata.

Nonostante un calo Enrico Michetti sarebbe sempre davanti a tutti, con Roberto Gualtieri che al tempo stesso sembrerebbe mantenere un discreto margine su Virginia Raggi e Carlo Calenda. Un ballottaggio centrodestra-centrosinistra appare di conseguenza essere lo scenario più probabile.

Sondaggio 29 luglio

Altro sondaggio in merito al voto per il Campidoglio è stato realizzato da Dempolis per conto di Roma Today, che vedrebbe in testa sempre Enrico Michetti.

Dietro al candidato del centrodestra, ci sarebbe invece bagarre per accedere al ballottaggio: Roberto Gualtieri sarebbe in vantaggio, ma Virginia Raggi e Carlo Calenda vengono dati comunque vicini all’ex ministro.

Chi vince? Gualtieri favorito a Roma

Quando si legge un sondaggio relativo alle elezioni amministrative si deve sempre tenere bene a mente il sistema elettorale che regola il voto: se nessun candidato al primo turno dovesse riuscire ad andare oltre il 50%, allora è previsto un ballottaggio tra i due più votati.

Tutte le indagini finora diffuse indicano come inevitabile un ballottaggio per determinare chi sarà il prossimo sindaco di Roma. Se in piena estate la situazione sembrava essere più equilibrata, adesso invece i rapporti di forza appaiono più definiti.

Enrico Michetti fin dalla sua investitura è stato l’unico ad avere la certezza di poter accedere al testa a testa finale, forte del sostegno compatto da parte di tutte le forze del centrodestra. Nonostante una campagna elettorale non particolarmente brillante, il Tribuno starebbe mantenendo il suo vantaggio.

Dietro di lui inizialmente Roberto Gualtieri, Virginia Raggi e Carlo Calenda, venivano dati tutti vicini, ma le ultime rilevazioni hanno evidenziato come adesso il candidato del Partito Democratico sia più avanti rispetto alla sindaca e al leader di Azione.

Lo scenario più probabile di queste elezioni a Roma di conseguenza appare essere quello di un ballottaggio tra Michetti e Gualtieri. Anche in questo caso i sondaggi sono concordi nell’indicare l’ex ministro come vincitore.

Roberto Gualtieri così può essere definito come il grande favorito in queste elezioni a Roma: se dovesse arrivare al ballottaggio, per lui si potrebbero spalancare le porte del Campidoglio specie se dopo il primo turno dovesse arrivare un accordo con Virginia Raggi o Carlo Calenda.

Iscriviti a Money.it