Social card 2014: estensione ufficiale anche agli stranieri. Ecco i requisiti e come fare domanda

Social card 2014, chi sono i beneficiari? A chiarire che potranno goderne anche gli stranieri è il decreto interministeriale del 3 febbraio 2014, pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Ecco esattamente a chi spetta e come presentare la domanda.

Social card 2014: potranno goderne anche gli stranieri che vivono in Italia. A stabilirlo, senza alcun ombra di dubbio, è il decreto interministeriale messo a punto dai dicasteri dell’economia e del lavoro il 3 febbraio scorso, ora pubblicato anche sulla Gazzetta Ufficiale n. 82 del 2014.

Stranieri, che significa? Ecco chi sono i beneficiari

Il termine straniero, tuttavia, è troppo generico e può creare confusione. I potenziali beneficiari della social card, infatti, sono:

  • I cittadini di uno Stato membro dell’Unione europea;
  • I familiari di cittadini italiani o di Stati membri dell’Unione europea non aventi la cittadinanza di uno Stato comunitario, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
  • I cittadini stranieri che detengono un permesso di soggiorno CE per i soggiornanti di lungo periodo.

Social card o carta acquisti?

Una novità, per essere chiari, non dell’ultimo minuto: l’estensione agli stranieri per questa forma particolare di strumento a sostegno del reddito era già prevista all’interno della legge di Stabilità varata nel mese di dicembre dello scorso anno (art. 1, comma 216). Quello pubblicato in Gazzetta, infatti, è solo il decreto interministeriale necessario all’attuazione della norma. Attenzione, però, a non far confusione tra i vari tipi di social card messi a punto dal Governo italiano negli ultimi anni, proprio per far fronte a una crisi economica e occupazionale sempre più allarmante. In questo caso specifico, infatti, stiamo parlando della prima versione della social card (da alcuni conosciuta più semplicemente come “carta acquisti”) che è finalizzata a sostenere le spese strettamente correlate alla sopravvivenza, come l’acquisto di generi alimentari e il pagamento delle bollette relative alle forniture energetiche e del gas.

Le domande vanno presentate entro il 30 aprile

La possibilità di godere del beneficio economico scatta già a partire dal primo bimestre di quest’anno (gennaio e febbraio 2014), per le domande però c’è tempo fino al 30 aprile. Nello specifico, per chi fosse interessato è fondamentale sapere che le richieste andranno presentate esclusivamente presso gli uffici postali. Questi ultimi, infatti, a decorrere dall’8 aprile, sono tenuti ad accettare le domande presentate dai cittadini aventi diritto.

Argomenti:

Social Card

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

910 voti

VOTA ORA