Scuola, gli studenti perderanno 1.800 euro l’anno di guadagni: ecco perché

Teresa Maddonni

11 Giugno 2021 - 10:22

condividi

Scuola: con la chiusura e la Dad la perdita di capitale umano, e quindi di guadagni futuri per gli studenti, si stima di oltre 1.800 euro annui secondo un approfondimento della Fondazione Agnelli. Preoccupa la perdita degli apprendimenti.

Scuola, gli studenti perderanno 1.800 euro l'anno di guadagni: ecco perché

Scuola: ogni studente perderà 1.800 euro l’anno di guadagni a causa della Dad. Ma cosa significa e perché? Le stime arrivano da un approfondimento della Fondazione Agnelli Covid-19 e learning loss: quali misure senza misura? a cura di Andrea Gavosto e Barbara Romano e che verte anche sulla perdita del capitale umano.

La chiusura della scuola da marzo 2020 con la sostituzione della didattica a distanza ha avuto degli effetti negativi sugli studenti, in particolare sulla perdita di apprendimenti (learning loss) - come diversi studi in Regno Unito, Paesi Bassi e USA hanno messo in evidenza - e sulla perdita di capitale umano.

Per quanto riguarda l’Italia, sostiene lo studio, sulla perdita degli studenti in termini di apprendimenti con la chiusura della scuola in presenza non si sa molto, dal momento che lo scorso anno non sono state effettuate le Prove Invalsi, reintrodotte nel 2021.

Per quanto riguarda invece la perdita del capitale umano e i mancati guadagni futuri degli studenti a causa della chiusura della scuola per Covid in Italia, la Fondazione considera la stima OCSE (OECD): il valore della perdita è di 1.883 euro annui.

Scuola, ogni studente perde 1.800 euro l’anno a causa della Dad

A causa della scuola chiusa, e della Dad, durante la pandemia la perdita per ogni studente prevista è di 1.800 euro annui sui guadagni futuri. Cosa significa? Occorre andare all’approfondimento della Fondazione Agnelli per comprenderlo.

Si legge nello studio che la stima dell’Ocse più recente del tasso medio di rendimento dell’istruzione in Italia è dell’8,1% di reddito futuro per ogni anno aggiuntivo di scolarizzazione.

“Se consideriamo una chiusura delle scuole di 37 settimane (92,5% dell’anno scolastico), già ponderata per chi ha frequentato (primarie e 1° media) e chi no, - sottolinea lo studio della Fondazione - la perdita di guadagni futuri sarà pari al 7,5% all’anno (ovvero il 92,5% del rendimento annuo di 8,1%) durante l’intero arco della vita lavorativa di uno studente.”

La Fondazione stima un minor rendimento annuo del capitale umano pari a 1.883 euro (il 7,5% del salario medio annuo di un lavoratore dipendente, che è pari a 25.110 euro).

“Ipotizzando una vita lavorativa di 45 anni e applicando un tasso di sconto del 2 percento - continua lo studio - si ottiene un valore attuale dei mancati guadagni di 56.911 euro (226% di un salario medio annuo).”

Se la cifra si estende a 6,6 milioni di studenti italiani questa diventa di 375 miliardi di euro, vale a dire poco più del 20% del PIL 2019.

Scuola chiusa e perdita degli apprendimenti

La scuola chiusa ha determinato anche una perdita degli apprendimenti anche se in Italia, a differenza di UK, Paesi Bassi e USA, non si hanno dati certi sulle conseguenze della Dad.

La Fondazione teme che le conseguenze per gli studenti in termini di perdita di apprendimenti siano gravi e proprio partendo dagli studi degli altri Paesi europei che hanno chiuso le scuole per meno settimane rispetto all’Italia: 34 settimane in Germania, 27 nel Regno Unito, 15 in Spagna, 12 settimane in Francia. Gli Stati Uniti hanno tenuto le scuole chiuse più dell’Italia per 56 settimane.

E se si considerano gli studi sulla perdita degli apprendimenti per gli studenti in questi Paesi e che riportano dati non incoraggianti, si teme il peggio per l’Italia.

Solo i risultati delle Prove Invalsi 2021, che saranno resi noti a luglio, potranno fotografare la situazione della perdita degli apprendimenti per gli studenti italiani e misurare gli effetti, che si temono devastanti, della chiusura della scuola a causa del Covid.

Argomenti

# Scuola

Iscriviti a Money.it