Scadenze fiscali maggio 2019: modello 730 precompilato, adempimenti periodici e non solo

Scadenzario fiscale di maggio 2019 con le principali date da ricordare: modello 730 precompilato, pace fiscale, adempimenti periodici e non solo

Scadenze fiscali maggio 2019: modello 730 precompilato, adempimenti periodici e non solo

Le scadenze fiscali del mese di maggio 2019 si presentano come al solito numerosi, nonostante un mese di aprile pazzesco da questo punto di vista...

A dominare la scena vi sarà senza dubbio il modello 730/2019 precompilato: dal prossimo giovedì 2 maggio, infatti, i contribuenti potranno modificare ed inviare la dichiarazione dei redditi precompilata (la visualizzazione è possibile dallo scorso 15 aprile).

Dal 10 maggio 2019 debutterà poi la nuova modalità di compilazione assistita del quadro E, che consentirà a tutti i contribuenti di caricare autonomamente ed in modo semplice le spese detraibili e deducibili non presenti nel modello 730 precompilato.

Fine mese intenso poi con le scadenze fiscali relative a pace fiscale, rottamazione, LIPE primo trimestre 2019 ed esterometro di aprile.

Scadenze fiscali 2 maggio 2019: modifica ed invio telematico del modello 730

La prima data importante da tenere a mente per il prossimo mese di maggio riguarda il modello 730/2019 precompilato.

Dallo scorso 15 aprile è possibile accedere in modalità di sola visualizzazione alla dichiarazione dei redditi precompilata.

A partire dal prossimo giovedì 2 maggio 2019, inoltre, i contribuenti potranno:

  • modificare (se necessario ovviamente) i dati;
  • confermare i dati;
  • eseguire l’invio telematico.

L’accesso alla dichiarazione dei redditi precompilata può avvenire attraverso le consuete modalità:

  • Fisconline Agenzia delle Entrate;
  • INPS;
  • Spid;
  • NoiPa.

Anche quest’anno non sono mancate le incongruenze: tanti i dati “dimenticati” dall’Agenzia delle Entrate, diverse le incongruenze. In un recente sondaggio realizzato da Informazione Fiscale, l’87% degli intervistati ha affermato di aver visualizzato il modello 730/2019 precompilato con dati assenti, incompleti o errati.

Scadenze fiscali giovedì 16 maggio 2019: versamento IVA, Irpef e contributi INPS

Giovedì 16 maggio 2019 scadono anche i consueti adempimenti periodici, in questo caso relativi ovviamente alle competenze di febbraio.

Infatti, entro tale scadenza i titolari di Partita IVA dovranno effettuare i versamenti delle ritenute alla fonte operate a titolo di acconto da parte dei sostituti d’imposta:

  • versamento Irpef relativo ai redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese di aprile 2019 e relative addizionali comunali e regionali e redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente, provvigioni per rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione e di rappresentanza corrisposte nel mese precedente;
  • versamento IVA di competenza del mese di aprile 2019 per i contribuenti tenuti all’obbligo di liquidazione mensile;
  • contributi INPS relativi allo stipendio del mese di aprile 2019.

Ecco i codici tributo per il versamento dell’Irpef e dell’IVA da indicare nella sezione “Erario” del modello F24:

  • 1040 è il codice tributo utile al pagamento dell’Irpef con periodo di competenza 04/2019;
  • 6004 è il codice tributo per il versamento dell’IVA di aprile per i contribuenti con liquidazione mensile;
  • 6031 è il codice tributo per il versamento dell’IVA del primo trimestre 2019 per i contribuenti con liquidazione trimestrale.

Entro lo stesso termine è inoltre fissata la scadenza per regolarizzare i pagamenti il cui termine ultimo è scadutolo scorso 16 aprile.

In questo caso i contribuenti in ritardo con i versamenti di imposte e ritenute possono sanare quanto non pagato ricorrendo al ravvedimento breve tramite il versamento degli interessi e di una sanzione ridotta a un decimo del minimo.

Scadenze fiscali lunedì 27 maggio 2019: modello Intrastat mensili

Il prossimo lunedì 26 maggio 2019 è la scadenza per l’invio degli elenchi Intrastat per i contribuenti tenuti all’obbligo mensile.

L’invio degli elenchi Intrastat va effettuato in via telematica attraverso due modalità tra loro alternative:

  • all’Agenzia delle Dogane tramite il sistema telematico doganale E.D.I.;
  • all’Agenzia delle Entrate mediante Entratel.

La scadenza riguarda, in particolare i contribuenti con obbligo mensile con riferimento al mese di aprile.

Scadenze fiscali 31 maggio 2019: LIPE primo trimestre 2019, esterometro aprile e pace fiscale

Densa di scadenze fiscali è anche la data di venerdì 31 maggio 2019:

  • comunicazione telematica liquidazioni periodiche primo trimestre (LIPE);
  • esterometro aprile (salvo possibile nuova proroga e/o accorpamento con mensilità successive come già successo per il primo trimestre);
  • pace fiscale.

Sulla pace fiscale, in particolare, segnaliamo quanto segue:

  • scadenza della domanda per la definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti;
  • scadenza della domanda di definizione agevolata dei PVC;
  • definizione agevolata delle irregolarità formali.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.