Salone di Ginevra 2019: Aston Martin presenta Lagonda, primo luxury SUV elettrico

Al salone di Ginevra 2019 Aston Martin presenterà il concept del luxury SUV completamente elettrico dal nome fortemente evocativo: Lagonda. La sua storia.

Salone di Ginevra 2019: Aston Martin presenta Lagonda, primo luxury SUV elettrico

Per l’edizione 2019 del Salone di Ginevra, Aston Martin prepara una doppia sorpresa: presenterà infatti il concept del primo SUV elettrico di lusso, per il quale sembra aver scelto un nome storico e fortemente evocativo per la storia automobilistica inglese: Lagonda.

Già nell’edizione 2018 del salone elvetico, Aston Marting aveva portato il concept Lagonda Vision Concept sedan, una berlina full-electric che puntava a rompere il duopolio del super-lusso costituito da Rolls Royce e Bentley. L’entrata in produzione era stata indicata presumibilmente nel 2021.

Del nuovo SUV di Aston Martin circolano poche informazioni e una sola immagine, quella del teaser rilasciato dalla Casa inglese nella quale è ripreso il posteriore della vettura. I dettagli stilistici che è possibile cogliere confermano che la linea riprende quella del Lagonda Vision Concept.

Secondo le indiscrezioni trapelate finora, l’All-Terrain Concept sarà il primo modello della gamma Lagonda ad entrare in produzione, probabilmente nel 2021. Mentre per la sedan occorrerà attendere di più, contrariamente e quanto annunciato un anno fa. Oltre al nuovo SUV elettrico, Aston Martin sarà presente al Salone di Ginevra 2019 con la Vantage e la DBS Superleggera.

Lagonda: per Aston Martin un nome storico

Lagonda è un nome che - forse - ai più giovani non dice nulla. A qualcuno invece suggerirà quello di una grossa berlina prodotta da Aston Martin tra il 1976 e il 1989. Un’auto imponente, tanto rivoluzionaria quanto delicata per l’enorme mole di elettronica di cui era zeppa, che dava più problemi di quanti ne risolvesse.

Ma Lagonda è - soprattutto - il nome di una casa automobilistica inglese, fondata nel 1906 da Wilbur Gunn, un cantante d’opera statunitense di origini scozzesi. Nella sua storia, Lagonda produsse una ventina di modelli, alcuni dei quali ottennero importanti risultati nelle competizioni sportive, come la LG45 Rapide e la V12.

Alla morte di Gunn, la Lagonda passò prima nelle mani di Walter Owen Bentley (nel 1935) per poi essere acquistata nel 1948 da David Brown, che già possedeva l’Aston Martin. Il marchio Lagonda continuò ad essere presente sul mercato fino alla cessazione della produzione dell’ultima Rapide, nel 1965.

Successivamente è stato utilizzato per identificare alcuni modelli di Aston Martin, che è tuttora proprietaria del brand. Alla già citata Aston Martin Lagonda del 1976-1989, seguì l’omonima - e poco fortunata - seconda generazione, prodotta nel 2014 in soli 100 esemplari. Montava un motore V12 da 6 litri e 600 cavalli.

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Aston Martin

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.