Roma, stretta sugli assembramenti: le zone chiuse nel weekend

Martino Grassi

25/02/2021

25/02/2021 - 13:17

condividi
Facebook
twitter whatsapp

In vista del weekend aumentano i controlli a Roma per evitare che si formino degli assembramenti. Ecco quali sono le zone che verranno chiuse durante il prossimo fine settimana.

Roma, stretta sugli assembramenti: le zone chiuse nel weekend

A Roma torna la stretta sugli assembramenti e per il prossimo fine settimana sono previste delle chiusure in alcune zone della città per evitare che si formino affollamenti particolarmente pericolosi in questo momento, soprattutto nelle aree della movida.

Il timore infatti è che le persone si riversino in strada durante il prossimo weekend, complice il bel tempo quasi primaverile e il Lazio in zona gialla, concedendosi un pranzo al ristorante o una passeggiata per le vie del centro. Proprio per questo motivo la Prefettura di Roma ha deciso di aumentare i controlli nella Capitale e interdire l’accesso ad alcune zone.

Roma, stretta sugli assembramenti: le zone chiuse nel weekend

Durante il prossimo fine settimana, ci sarà un incremento dei controlli. La decisione è stata presa in seguito all’ultimo Comitato per l’ordine e la sicurezza. Alcune zone dalle città saranno interdette ai cittadini tra queste la Scalea del Tamburino e la fontana in piazza Santa Maria in Trastevere, due luoghi in cui comunemente si ritrovano flotte di giovani durante i fine settimana.

Per quanto riguarda piazza Trilussa, la scalinata resterà aperta, ma sarà presidiata dalle forze dell’ordine che potranno interdirla qualora dovessero crearsi gruppi troppo numerosi. In Centro, nelle vie dello shopping, verrà incrementata la vigilanza, soprattutto per le vie del Tridente, da via del Corso a piazza di Spagna, e per quelle di Prati, da piazza Risorgimento a via Cola di Rienzo e via Ottaviano.

Per quanto riguarda Piazza del Popolo, essendo in programma una manifestazione la prossima domenica, i corridoi di flusso e deflusso saranno spostati sul lato destro della piazza, e come al Pincio verranno incrementati i controlli al fine di garantire la sicurezza.

Sorvegliate speciali anche le piazze della movida romana, tra questa il quartiere di San Lorenzo, il Pigneto e la zona di piazza Bologna, nei quali saranno incrementate anche le verifiche nei locali, per accertarsi che vengano rispettare le norme anti-Covid e l’orario di chiusura imposto alle 18.

Controlli anche in provincia

Non solo Centro città, i controlli saranno intensificati anche in provincia. Con l’arrivo del caldo molte famiglie scelgono come meta per i loro fine settimana delle zone fuori dalla Capitale. Tra questi il Monte Livata, che in base ai flussi potrà essere interdetto a intervalli temporali in modo da garantire il deflusso delle persone.

I controlli saranno estesi anche sulle principali arterie della città come l’Aurelia, la Laurentina e la Salaria, oltre che all’interno di parchi e ville. Confermati i moduli per i controlli sul litorale laziale, ed in particolare a Ostia, Fregene ma anche Sabaudia e San Felice Circeo.

Argomenti

# Roma

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO