Reso e rimborso eBay: tempi previsti, cambi e come tutelarsi

Tutte le informazioni utili per effettuare resi e chiedere rimborsi su eBay, oltre ai tempi di attesa e la procedura in caso si avesse a che fare con un account compromesso.

Reso e rimborso eBay: tempi previsti, cambi e come tutelarsi

Chiedere un rimborso su eBay o effettuare il reso, la restituzione di un oggetto, è un’attività che capita di dover affrontare nel caso si utilizzi di frequente il noto e-commerce.

eBay è infatti di una delle piattaforma più apprezzate dagli utenti per acquistare molti oggetti, anche costosi, da fumetti fino agli smartphone usciti di recente. Bisogna però prestare attenzione durante la fase di acquisto e controllare alcuni requisiti se si vuole procedere evitando brutte sorprese.

Dopo aver visto come richiedere reso e rimborso su Amazon ecco come fare la stessa cosa su eBay e i consigli su come tutelarsi.

Come tutelarsi su eBay

La prima cosa da ricordare quando si fanno acquisti su eBay è che PayPal è la soluzione più sicura. Se infatti sono spesso ammessi metodi di pagamento differenti, quest’ultimo è l’unico davvero consigliato.

Anche l’e-commerce cerca di incentivare gli utenti all’utilizzo di questo tipo di transazioni: quando presente, la garanzia cliente eBay consente il rimborso solo se l’utente ha ordinato e pagato con questo metodo.
Prima di procedere agli acquisti è bene controllare se tale garanzia è presente, visto che potrebbe risolvere eventuali problemi futuri.

Reso e rimborso

Se la transazione è stata effettuata seguendo i consigli del punto precedente, la richiesta di rimborso sarà facile da eseguire.

Quest’ultima può essere infatti utilizzata in molti casi:

  • Quando un oggetto non viene ricevuto
  • Se non è conforme alla descrizione
  • Nell’eventualità che l’oggetto venga restituito per ripensamenti, sempre nei limiti delle regole imposte dal venditore

La prima cosa da fare è andare sulla pagina Il mio eBay: nella sezione Cronologia sarà necessario selezionare l’oggetto che si desidera restituire e poi cliccare su Restituisci questo oggetto nel menu a discesa Altre azioni. Si potrà in questo momento decidere se caricare foto che chiariscano il motivo del reso e subito dopo sarà possibile contattare il venditore (anche se articoli particolari, come per esempio quelli di dimensioni eccessive, o venduti con condizioni fuori dalla norma richiederanno procedure e attese più lunghe).

Se tutto è nella norma, il venditore dovrebbe rispondere in tempi brevi, anche chiedendo delucidazioni. Potrebbe poi fornire un’etichetta per la restituzione, da includere insieme al documento di spedizione sul pacco quando lo si invia al mittente. Questo dovrà essere inviato entro 10 giorni lavorativi dall’apertura della richiesta e l’oggetto da restituire deve essere nelle stesse condizioni nelle quali è pervenuto. Nel caso il venditore non avesse fornito un’etichetta, se ne può acquistare una sulla pagina apposita. Quando il venditore avrà ricevuto il pacco invierà un rimborso entro 2 giorni lavorativi.

Si potrà chiedere a eBay di intervenire attraverso la pagina del Servizio Clienti nel caso il venditore non rispondesse alla richiesta entro 3 giorni lavorativi o non emettesse un rimborso entro i 2 giorni lavorativi. Il team della piattaforma procederà a ricontattare il cliente entro 48 ore e provvederà al pagamento sul conto PayPal.

Richiedere il cambio

Si può richiedere un oggetto sostitutivo se previsto dal venditore (questa informazione è disponibile tra le Regole per la restituzione di ogni seller).
Per richiedere la sostituzione, si deve procedere come per il reso a contattare il venditore tramite Il mio eBay. Si avranno a disposizione 10 giorni per rispedire indietro l’oggetto originale.

Diritto di recesso

Il diritto di recesso è la facoltà di tirarsi indietro e rifiutare l’acquisto dell’oggetto dopo la chiusura della transazione.
Si hanno a disposizione 14 giorni dopo l’acquisto per recedere da un contratto, vale a dire che questo è il periodo massimo, nella maggior parte dei casi, per poter chiedere un rimborso.

Account compromessi e truffe

Potrebbe capitare di ricevere da eBay una comunicazione che avverte “Potresti aver completato recentemente una transazione eBay con un account compromesso”.
Nel caso questa situazione si verificasse, bisognerà seguire le istruzioni riportate e non inviare il pagamento o, se già effettuato, contattare PayPal o il servizio di pagamento utilizzato e chiedere un rimborso.
Per finalizzare la procedura sarà forse necessario sporgere una denuncia e contattare il Servizio Clienti eBay telefonicamente.

Leggi anche Reso e rimborso Amazon: come fare e come funziona.

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su eBay

Argomenti:

E-commerce eBay Internet

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.