Regno Unito: l’economia corre ai massimi di 7 anni. C’è l’effetto vaccino

Violetta Silvestri

23 Aprile 2021 - 15:19

condividi

Regno Unito in corsa verso la ripresa: il ritmo di crescita delle attività accelera come non succedeva da 7 anni. Effetto vaccinazioni sull’economia inglese?

Regno Unito: l'economia corre ai massimi di 7 anni. C'è l'effetto vaccino

L’attività economica del Regno Unito ha accelerato al ritmo più veloce in sette anni questo mese.

Ci sono tutti, quindi, i segnali di una forte ripresa, con il Paese che ha iniziato l’atteso percorso verso le riaperture e la normalità.

Con le vaccinazioni di massa eseguite nella nazione, il rilancio del Regno Unito sembra ormai evidenziato dai dati economici.

Nel Paese colpito duramente dalla pandemia, con un alto numero di decessi e lunghe settimane di lockdown, i risultati sulle attività economiche hanno ridato ottimismo.

Regno Unito: inizia il grande balzo economico?

Un sondaggio tra sui direttori degli acquisti UK è salito in aprile al livello più alto dal 2013 e le vendite al dettaglio a marzo sono cresciute a ritmo elevato in nove mesi.

Entrambi gli indicatori hanno superato le aspettative degli economisti con un ampio margine.

Le cifre indicano una domanda repressa sia da parte dei consumatori che delle imprese dopo quasi un anno di restrizioni per controllare il coronavirus.

Il Tesoro e la Banca d’Inghilterra prevedono una netta ripresa dalla peggiore recessione degli ultimi tre secoli, La chiave sta nel programma di immunizzazione del primo ministro Boris Johnson in rapida evoluzione.

Lo scenario è davvero ottimistico per Kallum Pickering, economista senior di Berenberg:

“Nel Regno Unito hai una ricchezza netta record, mercati del lavoro forti, un mucchio di risparmi in eccesso. Le famiglie sono pronte e desiderose di spendere non appena allentiamo le restanti restrizioni. Ci sarà una spesa folle.”

I dati dell’economia: cosa aspettarsi?

L’euforia economica del Regno Unito segue innanzitutto il rilascio dei dati flash del Composite Purchasing Managers IHS Market, salito a 60 in aprile.

Superata nettamente, quindi, la soglia critica di 50, a segnalare l’espansione per un secondo mese. Il settore dei servizi, che è stato duramente colpito dal Covid, ha sovraperformato la produzione per la prima volta dall’epidemia. È salito a 60,1, il più alto livello dal 2014.

Le aspettative delle imprese per il prossimo anno si sono mantenute vicino al loro livello record e i posti di lavoro sono stati creati al ritmo più veloce dal 2017.

Le esportazioni sono tornate a crescere dopo tre mesi di calo, ma la performance è stata attenuata e molte aziende hanno citato le condizioni commerciali post-Brexit come impedimento.

Da sottolineare, infine, che il Regno Unito ha accumulato il più grande deficit di bilancio nella storia del tempo di pace nell’anno fiscale che si è concluso a marzo, anche se più piccolo di quanto previsto.

Il risultato ha consentito all’ufficio di gestione del debito di ridurre le sue prospettive di vendita di obbligazioni necessarie per finanziare la spesa.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.