Registro delle opposizioni per bloccare i call center: come funziona, iscrizione e novità

Simone Micocci

27/07/2022

28/07/2022 - 00:02

condividi

Via libera al potenziamento del Registro delle opposizioni: diventa possibile bloccare anche le chiamate sul numero di cellulare. Ecco come funziona il servizio e come iscriversi.

Registro delle opposizioni per bloccare i call center: come funziona, iscrizione e novità

È partito ufficialmente il nuovo Registro delle opposizioni, strumento di difesa contro il telemarketing aggressivo in quanto consente di bloccare le telefonate da parte dei call center, sia sulla linea fissa che su cellulare.

È proprio questa la novità: la possibilità di bloccare le chiamate dei call center anche su linea mobile. D’altronde il cellulare è ormai parte della nostra quotidianità ed è questo che - specialmente negli ultimi anni - viene preso d’assalto dagli operatori di telemarketing.

Aveva poco senso, dunque, il fatto che il Registro delle opposizioni consentisse il blocco delle chiamate solamente su linea fissa ed è per questo che è stata trovata una soluzione per evitare di essere continuamente disturbati sul proprio smartphone. La novità viene descritta dal decreto del presidente della Repubblica n. 26/2022, recante “disposizioni in materia d’istituzione e funzionamento del registro pubblico dei contraenti che si oppongono all’utilizzo dei propri dati personali e del proprio numero telefonico per vendite o promozioni commerciali, ai sensi dell’articolo 1, comma 15, della legge 11 gennaio 2018, n. 5”.

Le nuove regole sono entrate in vigore il 27 luglio, quando ogni cittadino può collegarsi al sito del Registro delle opposizioni per iscrivere la numerazione della quale è intestatario, o il corrispondente indirizzo postale, così da opporsi al trattamento dei propri dati per fini di telemarketing o per il compimento di ricerche di mercato.

Come funziona

Il Registro delle opposizioni è un servizio grazie al quale ogni cittadino può iscrivere il proprio numero di telefono fisso e mobile (cellulare) - così da non ricevere più chiamate indesiderate dai call center per proposte commerciali o per indagini di mercato. Visto così, sembra essere la soluzione definitiva per combattere il telemarketing aggressivo: qual è però nella realtà dei fatti l’efficacia dello strumento?

Come vedremo più avanti, sul Registro delle opposizioni ci sono opinioni discordanti. Per alcuni non funziona, per altri è semplicemente inutile. Tali commenti provengono dalle persone che hanno avuto un’esperienza negativa, avendo ricevuto ancora telefonate dai call center nonostante l’iscrizione al Registro. A questo proposito, spiegheremo cosa fare se continuano a chiamare.

Di seguito proporremo una guida completa su come funziona il Registro delle opposizioni, illustrando i passaggi da compiere per iscriversi e rispondendo alla domanda se il servizio è a pagamento oppure non ci sono costi da sostenere.

Come iscriversi

Ci sono diverse modalità per iscriversi al Registro per le opposizioni:

  • tramite sito web, accedendo alla funzione iscriviti e selezionando uno dei metodi d’identificazione previsti (uno dei quali prevede l’utilizzo dello Spid). Dopo aver completato tale passaggio potete inserire fino a cinque numeri di telefono, dei quali però viene chiesta la verifica chiamando a un numero di telefono indicato dal sistema;
  • tramite telefono: dal numero su cui si vogliono bloccare le chiamate dei call center bisogna chiamare il numero verde 800 957 766 in caso di utenze fisse o il numero 06 42986411 per i cellulari. Risponderà un nastro registrato che vi fornirà le istruzioni su come procedere;
  • tramite email: compilando l’apposito modulo (che potete scaricare di seguito) con i dati richiesti, inserendo fino a cinque numeri di telefono. Il modulo andrà inviato a iscrizione@registrodelleopposizioni.it, e successivamente bisognerà, come nel caso dell’autenticazione per mezzo di sito web, dimostrare la disponibilità delle utenze indicate chiamando dalle stesse l’appositoche verrà comunicato tramite email.
Modulo iscrizione Registro delle opposizioni
Clicca qui per scaricare il modulo da utilizzare per l’iscrizione via web.

Ricordiamo che il servizio del Registro delle opposizioni è attivo a tutte le ore del giorno, anche nei giorni festivi. Ciò significa che potete iscrivervi quando preferite: non ci sono limiti di orario né per contattare il numero verde né per compilare il modulo online inserito nel sito ufficiale del registro.

Quanto costa l’iscrizione

Molti si chiedono se l’iscrizione del numero di telefono al Registro delle opposizioni comporta dei costi oppure no. Rispondiamo subito chiarendo che l’intera procedura è gratuita.

Quanto dura l’iscrizione

Un’altra domanda posta di frequente dagli utenti riguarda la durata dell’iscrizione. Sottolineiamo come essa sia valida a tempo indeterminato (non ha dunque scadenza) e che la cancellazione dal registro è ammessa in qualsiasi momento. Se scegliete di cancellarvi, avete in ogni caso la facoltà d’iscrivervi una seconda volta (come spiegato nelle Faq del sito ufficiale, l’iscrizione è ammessa infinite volte).

Volete effettuare una verifica sull’iscrizione al Registro delle opposizioni? Come si legge nelle FAQ del Registro, “è possibile verificare la presenza della propria numerazione e dell’eventuale indirizzo di posta cartacea associato negli elenchi telefonici pubblici consultando gli elenchi stessi, cartacei e online, oppure richiedendo la verifica al proprio gestore telefonico di riferimento.

Infine, i tempi: quanto tempo bisogna aspettare prima che l’iscrizione venga completata? Da quanto si apprende sul sito ufficiale, la registrazione effettiva avviene entro il giorno lavorativo successivo rispetto alla ricezione della domanda. Nella realtà dei fatti, però, bisogna attendere almeno 15 giorni (opposizione telefonica), tempo necessario per permettere ai call center di consultare il Registro delle opposizioni (30 giorni con opposizione postale).

Perché iscriversi

La registrazione del numero di telefono fisso o cellulare permette sulla carta di non ricevere più chiamate di telemarketing aggressivo, oltre alle telefonate relative a indagini sul mercato.

Quante volte avete ricevuto una chiamata indesiderata, durante la quale vi siete perfino arrabbiati con l’interlocutore? Spesso e volentieri, poi, i call center chiamano all’ora di pranzo o di sera, sicuri di avere maggiori possibilità di trovare l’utente a casa, con il risultato però di creare un disagio ancora più elevato alla persona contattata. Quando viene raggiunto il limite di sopportazione, l’utente arriva a interrompere la chiamata senza nemmeno rispondere.

Il principale vantaggio dell’iscrizione al Registro delle opposizioni è la cancellazione del proprio numero dagli elenchi telefonici pubblici, così da rendere (in teoria) impossibile la ricezione di nuove telefonate indesiderate provenienti dal call center. Il telefono viene dunque lasciato libero, così da essere certi di ricevere chiamate dei propri cari o amici (succede infatti di perdere alcune importanti telefonate per colpa dei call center).

Un ulteriore vantaggio dato dalla registrazione al servizio è l’annullamento automatico dei consensi al telemarketing stabiliti in precedenza, il più delle volte senza neanche esserne a conoscenza. Può capitare infatti, soprattutto alle persone con scarsa alfabetizzazione tecnologica, di conferire il proprio consenso non avendo la benché minima idea delle conseguenze.

Cosa fare se continuano a chiamare dopo l’iscrizione

Se, dunque, nessuno discute circa l’utilità del Registro delle opposizioni, è altrettanto vero che ci sono numerose testimonianze in rete che contengono opinioni estremamente negative sul servizio. La lamentela che ricorre più spesso è legata alla ricezione di chiamate indesiderate anche dopo l’iscrizione, da qui gli scarsi giudizi sul Registro.

Cosa fare in casi come questi? Prima di tutto, è importante che attendiate 15 giorni dall’opposizione telefonica e un tempo massimo di 30 giorni dall’opposizione postale (qualora vi siate iscritti tramite l’invio di una raccomandata). È la durata prevista dalla legge entro cui i call center devono aggiornare il proprio elenco consultando il Registro.

Nel caso riceviate una telefonata indesiderata e siano già trascorsi 15 o 30 giorni dall’iscrizione, potete formalizzare una denuncia al Garante della privacy e all’Autorità giudiziaria. Sul sito del Registro delle opposizioni trovate il modulo per segnalazione telemarketing al Garante per la protezione dei dati personali, da inviare tramite posta raccomandata a “Garante per la protezione dei dati personali -
Piazza di Monte Citorio, 121 - 00186 Roma (Italia)
” (senza le virgolette).

In alternativa potete inviare il modulo all’indirizzo email protocollo@gpdp.it o protocollo@pec.gdpd.it, qualora disponiate della Posta Elettronica Certificata. Avete a disposizione anche il numero Fax 06.696773785.

Qualora il Garante ravvisi un’azione illecita da parte del call center, la sanzione pecuniaria può arrivare fino a 20 milioni di euro o avere un importo massimo pari al 4 per cento del fatturato aziendale dell’anno precedente.

Tuttavia, con il Dpr n. 26/2022 viene semplificata la procedura per denunciare le chiamate indesiderate, in quanto al consumatore basterà segnalare il numero che lo ha contattato specificando solamente l’argomento della telefonata. Vengono meno, dunque, tutte quelle informazioni dettagliate che spesso portavano il consumatore a rinunciare alla denuncia.

Come cancellarsi

Il Registro delle opposizioni non funziona? Le avete provate tutte ma continuate a ricevere chiamate dal call center, nonostante una regolare iscrizione e una successiva denuncia? Arrivati a questo punto, la logica delle cose vi porta a chiedere la cancellazione dal Registro.

Così come la registrazione, si tratta di un’operazione semplice. Infatti, basta telefonare al numero verde 800 265 265 e riportare il codice utenza al momento della richiesta. Quest’ultimo è un codice che viene assegnato dalla voce automatica al momento dell’iscrizione.

Nell’eventualità il codice utenza sia stato dimenticato, è possibile recuperarlo in qualsiasi momento contattando il numero verde 800 265 265. Anche in questo caso, il servizio è del tutto gratuito.

Una volta cancellato il numero di telefono dal Registro delle opposizioni il problema si presenterà uguale, se non in misura maggiore, rispetto a prima. Avete in ogni caso altre armi a vostro favore.

Ad esempio, sapete che è possibile riconoscere il prefisso delle chiamate commerciali, in modo da individuare subito se quello che vi sta chiamando sia il numero di un call center oppure no?

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO