Reddito di cittadinanza, le regioni con più beneficiari: la classifica 2022

Simone Micocci

14 Ottobre 2022 - 17:50

condividi

Reddito di cittadinanza: quali sono le regioni con più beneficiari? Ecco di dati aggiornati a settembre 2022.

 Reddito di cittadinanza, le regioni con più beneficiari: la classifica 2022

Che il Sud Italia sia più povero del Nord è risaputo, ma i dati sul reddito di cittadinanza - aggiornati a settembre 2022 - ci dicono che probabilmente il divario è più ampio di quanto si creda.

Tra le prime posizioni della classifica delle regioni con più famiglie beneficiarie del reddito di cittadinanza, in base ai dati Inps pubblicati nel monitoraggio di settembre 2022, infatti, spiccano le regioni del Sud Italia.

Sono 1.627.268 le famiglie che nel periodo che va da gennaio ad agosto 2022 hanno percepito almeno una mensilità di reddito di cittadinanza, per un totale di 3.553.955 persone coinvolte e un importo medio di circa 550 euro per famiglia.

Di queste persone, la maggior parte è al Sud, ma è soprattutto una la regione a far registrare il numero più elevato posizionandosi in cima a questa particolare classifica. Complessivamente, infatti, la Campania da sola ha l’equivalente di beneficiari di Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto e Liguria.

Un divario che la crisi economica, prima per il Covid poi per la guerra in Ucraina, ha reso sempre più netto. Basti pensare che tra gennaio e maggio tra Sud e Isole sono state 466 mila le domande di reddito di cittadinanza presentate, il 15% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Nel Nord, invece, per le nuove domande di reddito di cittadinanza si registra una flessione del 19%, mentre al Centro del 5,8%.

Detto questo, vediamo quali sono oggi le regioni con più famiglie beneficiarie di reddito di cittadinanza analizzando gli ultimi dati Inps a riguardo.

Reddito di cittadinanza: classifica regioni con più beneficiari

In testa alla classifica delle regioni con più beneficiari del reddito di cittadinanza vi è la Campania.

Nel mese di settembre, secondo l’Osservatorio Inps, tra percettori di reddito e di pensione di cittadinanza, si contano 1,62 milioni di componenti che hanno beneficiato di almeno una mensilità, per un importo medio di 550 euro.

Guardando solamente al mese di agosto, ci sono 1.063.164 milioni le famiglie beneficiarie, mentre nello stesso periodo dello scorso anno se ne registravano 1.250.723, segno di una ripresa dopo gli anni di crisi economica causati dalla pandemia.

Ma guardiamo ai dati delle singole regioni, così da capire quali sono quelle con il maggior numero di beneficiari. Per facilitare la lettura abbiamo stilato una sorta di classifica, dove alle prime posizioni trovate quelle con più famiglie che prendono il reddito di cittadinanza.

  • Campania: 258.782
  • Sicilia: 228.162
  • Lazio: 121.197
  • Puglia: 110.501
  • Lombardia: 84.981
  • Calabria: 80.162
  • Piemonte: 59.941
  • Sardegna: 44.032
  • Toscana: 35.093
  • Emilia Romagna: 34.208
  • Veneto: 27.608
  • Abruzzo: 22.020
  • Liguria: 21.756
  • Marche: 13.269
  • Umbria: 10.457
  • Basilicata: 10.120
  • Friuli Venezia Giulia: 9.744
  • Molise: 5.941
  • Trentino Alto Adige: 3.478
  • Valle d’Aosta: 856

Reddito di cittadinanza: le regioni dove si prendono più soldi

Altro dato che può essere interessante è l’importo mediamente percepito nelle varie regioni. Ricordiamo, infatti, che più è alto il valore del reddito di cittadinanza e più è basso il reddito familiare. Vediamo, dunque, quali sono le regioni più “povere”, ossia dove i beneficiari hanno diritto a un sostegno mediamente più elevato.

  • Campania: 614,97€
  • Sicilia: 594,77€
  • Puglia: 549,00€
  • Calabria: 546,64€
  • Lazio: 526,75€
  • Molise: 522,18€
  • Abruzzo: 518,54€
  • Piemonte: 517,86€
  • Sardegna: 511,08€
  • Basilicata: 510,89€
  • Umbria: 497,96€
  • Liguria: 489,44€
  • Lombardia: 476,77€
  • Marche: 474,74€
  • Toscana: 472,14€
  • Emilia Romagna: 458,73€
  • Veneto: 450,40€
  • Friuli Venezia Giulia: 429,46€
  • Valle d’Aosta: 412,02€
  • Trentino Alto Adige: 406,93€

1 commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

foto profilo

clafo

Dicembre 2019

non possono presentare domanda chi ne ha più bisogno
i cittadini che
non hanno un domicilio e una casa
non hanno più una carta d’identità
non hanno assistenza sanitaria
non hanno più un lavoro e non lo possono chiedere
in Italia ci sono pure i cittadini fantasma

Iscriviti a Money.it