Reddito di Cittadinanza, a Napoli la spesa eguaglia quella dell’intero Nord

Mario D’Angelo

27/04/2021

24/08/2021 - 09:15

condividi

La spesa dello Stato per il RdC nel solo capoluogo campano si avvicina a quella per l’intero Nord Italia.

Reddito di Cittadinanza, a Napoli la spesa eguaglia quella dell'intero Nord

Nella sola città di Napoli la spesa per il Reddito di Cittadinanza è quasi pari a quella per l’intero Nord Italia. Lo rende noto l’INPS, che martedì 27 aprile ha diffuso le tabelle aggiornate sulla spesa per la misura fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle. Emerge così che nel solo capoluogo campano, lo Stato ha speso 102,2 milioni soltanto a Napoli, contro i 109,7 milioni per il Nord.

A Napoli spesa RdC quanto quella del Nord Italia

Nelle Regioni del Settentrione i nuclei familiari che ricevono il Reddito sono molti di più che nel solo capoluogo della Campania: 224.872 contro 157.000. L’importo medio, tuttavia, è più basso al Nord che al Sud, ed è per questo che a Napoli la spesa per il Reddito di Cittadinanza è maggiore.

L’INPS rileva inoltre che con il prolungarsi dell’emergenza sanitaria sono tornati a crescere i percettori del RdC, misura pensata proprio per contrastare la povertà, nel corso del mese di marzo 2021.

Nel mese scorso, i nuclei percettori del RdC sono stati in totale 1,1 milioni, pari a 2,6 milioni di persone coinvolte, 662mila delle quali sono minorenni.

Relativamente al primo trimestre del 2021, invece, i nuclei familiari che ne hanno beneficiato almeno per una mensilità sono 1,5 milioni, pari a 3,4 milioni di persone.

Com’è distribuito il RdC in Italia

Tornando a marzo, la distribuzione geografica per macroaree vede 1,8 milioni di percettori del Sud, 452mila al Nord e 334mila nelle Regioni del Centro.

Le due Regioni con più percettori sono Campania e Sicilia, rispettivamente con il 22% e il 22% del totale. Seguono il Lazio con 10% e la Puglia con il 9%. In queste quattro Regioni risiedono il 61% dei nuclei beneficiari.

L’importo medio erogato su scala nazionale è di 559 euro: il 60% dei nuclei riceve un importo inferiore a 600 euro, mentre l’1% dei nuclei riceve un importo superiore a 1.200 euro.

Iscriviti a Money.it