Rame: recupero dei prezzi avverrà tra il 2017 e il 2018 - Rio Tinto Group

Secondo Rio Tinto Group, secondo produttore al mondo di minerali, i prezzi del Rame risaliranno tra il 2017 e il 2018 recuperando terreno più velocemente di altre commodities.

Secondo Rio Tinto Group, le quotazioni del Rame scenderanno ancora per almeno 2-3 anni, tuttavia, la buona notizia per il metallo è che si riprenderà prima di altre commodities.

Rame: Rio Tinto si aspetta recupero dei prezzi tra il 2017 e il 2018

Rio Tinto Group, secondo produttore al mondo di minerali, attraverso il CEO della divisione Rame e Carbone, Jean-Sebastien Jacques, ha fatto sapere di essere abbastanza fiducioso sul fatto che il prezzo del Rame recupererà terreno tra la fine del 2017 ed il 2018.

Solo quest’anno, il Rame ha perso più del 26% a causa della diminuita domanda dalla Cina e dalla forza del Dollaro che ha reso la domanda di Rame più debole dai Paesi che devono comprare il metallo, e più in generale tutte le commodities, in valute diverse.

Tuttavia, Rio Tinto, ha dichiarato che, seppur vero che il Rame nei prossimi due-tre anni continuerà a scendere, sarà una delle materie prime che recupererà più velocemente.

Questo perché, una diminuzione dei prezzi del metallo, permetterà al mercato di bilanciare la diminuzione di domanda. Inoltre, secondo l’esperto di Rio Tinto, la Cina dovrebbe stabilizzare la crescita del PIL nei prossimi anni.

Infatti, sempre secondo Jacques, la Cina dovrebbe vedere crescere il PIL nel 2015 del 7% e nei prossimi anni si aspetta che comunque non scenda al di sotto del 6,5% rimanendo in linea con quanto detto dal presidente cinese Xi Jinping il 3 Novembre.

Rame: per BlackRock fornitura deve scendere per stabilizzare i prezzi

BlackRock, è sulla stessa lunghezza d’onda del manager di Rio Tinto. Il più grande fondo al mondo, ha dichiarato che nel mercato dei metalli c’è una sovra-fornitura ed un rallentamento della domanda causato dalla diminuzione delle richieste provenienti da Paesi che sono forti importatori di materie prime.

Quindi, secondo il fondo americano, è necessario che la fornitura di Rame e di metalli si abbassi, in modo da venire incontro alla diminuita domanda.

Rio Tinto, che è il sesto produttore al mondo di Rame, si aspetta di produrre per l’intero 2015 circa 510.000 tonnellate di metallo mentre Codelco, che è primo produttore al mondo di Rame, si aspetta di produrre per quest’anno tra 1,6 e 1,7 milioni di tonnellate di Rame.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.