Quanto ha guadagnato finora l’Atalanta con la Champions Legue?

L’Atalanata dopo aver eliminato il Valencia si è qualificata per i quarti di finale di Champions League: gli orobici in questa edizione si sono messi in tasca già oltre 55 milioni, ma gli incassi totale potrebbero essere ben maggiori.

Quanto ha guadagnato finora l'Atalanta con la Champions Legue?

L’Atalanta sogna. Dopo il doppio successo nella sfida contro il Valencia, gli orobici si sono qualificati ai quarti di finale della Champions League impressionando anche per qualità del gioco mostrata dalla Gasparini band.

Non poteva esserci da parte dei nerazzurri una risposta migliore alle parole di Andrea Agnelli, che aveva criticato come una squadra come l’Atalanta fosse in Champions dopo una sola buona stagione mentre la Roma, che ha una storia ben diversa, invece è fuori.

Dopo un inizio shock nella fase a gironi, la Dea invece ha dimostrato di poter stare benissimo nel palcoscenico principale del calcio europeo tanto che anche in campionato è saldamente in zona Champions.

Grande soddisfazione e tanti complimenti per l’Atalanta, ma il presidente Percassi può essere ben felice anche per gli incassi che finora gli orobici si sono garantiti stando al montepremi di questa edizione: escludendo la seconda parte del market pool, in cassa sono già finiti oltre 55 milioni.

Champions League: quanto sta guadagnando l’Atalanta

Oltre che il prestigio, la Champions League è il pallino fisso dei principali club europei soprattutto per i lauti incassi, vitali in questo periodo di spese folli di mercato, che può garantire ai partecipanti.

Al suo esordio assoluto l’Atalanta sta andando ben oltre ogni più rosea aspettativa: dopo il rocambolesco passaggio del girone, la Dea ha sfruttato al meglio il sorteggio non impossibile eliminando agli ottavi di finale il Valencia.

Finora gli orobici hanno incassato per prima cosa i 15,3 milioni del gettone di partecipazione. Le due vittorie nella fase a gironi hanno garantito in totale 5,4 milioni, mentre il pareggio con il City altri 900.000 euro per un totale di 6,3 milioni derivanti dai risultati sul campo.

La qualificazione agli ottavi di finale aveva così garantito un bonus da 9,5 milioni, mentre adesso grazie all’approdo ai quarti di finale il presidente Percassi potrà contare su un assegno da 10,5 milioni.

Ci sono poi le voci riguardanti il ranking storico, dove gli orobici hanno incassato 3,3 milioni, e del market pool con 5 milioni già incassati mentre dai 6 ai 9 milioni ne potrebbero ulteriormente arrivare in base al prosieguo del cammino.

C’è poi tutto il discorso riguardante gli incassi derivanti dal botteghino che finora hanno fruttato in totale 6 milioni: a causa dell’emergenza coronavirus l’Atalanta però potrebbe rischiare di dover giocare tutte le prossime partite a porte chiuse.

Finora dalla Champions League i nerazzurri hanno incassato la bellezza di 55,9 milioni, ma il conto potrebbe essere ben maggiore. Oltre al restante market pool, la squadra di mister Gasperini ha la possibilità ottenere altri bonus.

  • Qualificazione alle semifinali: 12 milioni di euro a club;
  • Qualificazione alla finale: 15 milioni di euro a club;
  • Vittoria Champions League: 4 milioni di euro supplementari.

Oltre ai soldi già incassati e quelli che potrebbero arrivare, l’Atalanta inoltre da questa cavalcata in Champions potrà avere giovamenti anche in termini di immagine, con il suo brand notevolmente rafforzato, senza contare la crescita del valore del proprio parco giocatori.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories