Il programma di Gaetano Manfredi, candidato sindaco PD-M5S a Napoli

Alessandro Cipolla

31 Agosto 2021 - 16:40

condividi

Gaetano Manfredi ha presentato il suo programma elettorale: ecco le proposte per la città di Napoli del candidato sindaco PD-M5S in vista delle elezioni amministrative.

Il programma di Gaetano Manfredi, candidato sindaco PD-M5S a Napoli

Si alza il sipario sul programma elettorale di Gaetano Manfredi, il candidato sindaco del Partito Democratico e del Movimento 5 Stelle in corsa alle elezioni amministrative a Napoli del prossimo 3 e 4 ottobre.

Un voto che vede l’ex ministro nelle vesti del grande favorito, con i sondaggi che lo indicano in testa anche se un ballottaggio con Catella Maresca, candidato del centrodestra, appare inevitabile a causa della frammentazione del centrosinistra.

Le elezioni a Napoli saranno anche una sorta di banco di prova per l’asse giallorosso, che in queste elezioni amministrative potrebbe fare una sorta di prova generale in vista di una alleanza organica alle prossime politiche.

Vediamo allora i punti centrali del programma elettorale di Gaetano Manfredi, con la presentazione che è avvenuta, anche in diretta streaming, al Circolo Artistico Politecnico in piazza Trieste e Trento.

Elezioni Napoli: il programma di Gaetano Manfredi

In queste elezioni amministrative a Napoli Gaetano Manfredi sarà sostenuto da una coalizione extralarge composta da ben tredici liste: oltre a quella del Partito Democratico e del Movimento 5 Stelle, ce ne sarà anche una di Italia Viva ma senza simbolo.

Realizzare il programma elettorale di conseguenza non deve essere stato semplice per l’ex ministro, viste le tante sensibilità diverse che compongono la sua ampia coalizione. Martedì 31 agosto, Manfredi comunque ha presentato alla stampa quello che è il suo progetto per Napoli.

Il primo pensiero di Gaetano Manfredi è così rivolto al lavoro. “Abbiamo bisogno di crescita di lavoro, i dati sui redditi pro capite riguardo l’occupazione sono drammatici - ha spiegato il candidato sindaco - Quello che vogliamo realizzare è una città aperta al lavoro e attrattiva”.

Grande centralità dovrà avere così il porto, che va rilanciato migliorando i collegamenti, ma anche spazio all’innovazione per “creare una nuova industrializzazione”.

Nei primi cento giorni dobbiamo far ripartire il Comune perché oggi se andiamo lì c’è solo il Palazzo” ha aggiunto poi Manfredi, spiegando come serva del personale per riorganizzare la macchina comunale.

Altro punto centrale del programma elettorale di Gaetano Manfredi è quello del trasporto pubblico: “Si tratta di una questione che dobbiamo affrontare in modo integrato con l’area metropolitana, le pressioni vengono anche dall’esterno delle mure cittadine”.

Nell’immediato dobbiamo completare l’anello della Linea 1 e far partire la Linea 6, quindi fare reclutamento subito nell’Anm di personale viaggiante, di macchinisti - ha specificato l’ex ministro - Poi c’è la sfida della transizione elettrica del trasporto pubblico; abbiamo la possibilità di avere un investimento importante col PNRR a livello centrale per rinnovare il parco autobus e renderli elettrici”.

Iscriviti a Money.it