Catello Maresca: chi è e quanto guadagna il candidato sindaco a Napoli del centrodestra

Alessandro Cipolla

1 Ottobre 2021 - 11:22

condividi

Catello Maresca è il candidato sindaco del centrodestra alle elezioni amministrative a Napoli: la biografia, l’avventura politica e il possibile stipendio.

Catello Maresca: chi è e quanto guadagna il candidato sindaco a Napoli del centrodestra

Catello Maresca è il candidato sindaco del centrodestra alle elezioni amministrative a Napoli. Dopo le tante voci su un possibile ripensamento da parte dei partiti, in piena estate è arrivata l’attesa fumata bianca.

Sono contento dell’adesione convinta di tutte le forze politiche del centrodestra al Progetto Napoli che da settimane vado propugnando in giro per una città sempre più sofferente ma con una grande voglia di riscatto dopo oltre 30 anni di governo di sinistra - ha commentato Maresca al momento dell’investitura ufficiale- E sono felice del fatto che si sia discusso di programmi e non di persone e simboli e ideologie”.

In queste elezioni amministrative a Napoli il magistrato sarà sostenuto da una coalizione di centrodestra formata da otto liste: Forza Italia, Fratelli d’Italia, Essere Napoli, Napoli Capitale, Cambiamo Napoli, Rinascimento Partenopeo, Partito Liberale Europeo, Orgoglio Napoletano.

Come ben noto, a causa di problemi al momento della presentazione sono state escluse altre quattro liste, tra cui anche quella della Lega, a sostegno del candidato del centrodestra.

Ma chi è Catello Maresca? Ecco la biografia, il possibile stipendio nel caso diventasse sindaco e cosa dicono i sondaggi pubblicati prima dello stop alla loro diffusione.

Catello Maresca: biografia e il possibile stipendio

Napoletano doc classe 1972, Catello Maresca è un magistrato, ora in aspettativa, che dal 2008 è costretto a girare sotto scorta a causa della sua attività investigativa che ha inflitto molti colpi duri alla Camorra.

Fino all’ottenimento dell’aspettativa è stato sostituto procuratore generale presso la Corte d’Appello di Napoli, mentre in passato ha lavorato anche con la Direzione Distrettuale Antimafia.

In vista delle elezioni amministrative a Napoli, da tempo Maresca è sceso in campo come candidato in pectore del centrodestra. Durante la campagna elettorale, non sono mancate però le tensioni con i partiti per la richiesta di non presentarsi in lista con i propri simboli.

Una prospettiva ritenuta inaccettabile da parte di Fratelli d’Italia e Forza Italia, tanto che si è parlato di una possibile virata verso Sergio Rastrelli, ma alla fine le distanze sono state colmate e Catello Maresca è stato ufficializzato come candidato sindaco per il centrodestra.

Se mai dovesse alla fine essere eletto sindaco, Catello Maresca essendo Napoli una città con più di 500.000 abitanti avrebbe diritto a uno stipendio mensile pari a 7.800 euro.

I sondaggi

prima dello stop alla loro diffusione, diversi sondaggi hanno provato a ipotizzare l’esito delle elezioni amministrative a Napoli. La prospettiva più probabile è quella di un ballottaggio tra Catello Maresca e Gaetano Manfredi, il candidato del PD e dei 5 Stelle.

Un sondaggio sulle elezioni a Napoli realizzato da Euromedia Research lo scorso 29 giugno, andrebbe a indicare l’asse PD-M5S vicino alla maggioranza assoluta già al primo turno.

Il centrodestra appare staccato ma ancora in gioco nell’eventuale ballottaggio, mentre tutti gli altri candidati sarebbero molto più indietro. Situazione simile anche nel sondaggio di Tecnè del 21 giugno.

  • Gaetano Manfredi - 42%
  • Catello Maresca - 31%
  • Antonio Bassolino - 13%
  • Alessandra Clemente - 8%
  • Altri - 6%

L’obiettivo di Maresca è di conseguenza quello di arrivare al balottaggio con Manfredi, per poi giocarsi le proprie chance nel testa a testa finale con l’ex ministro.

Iscriviti a Money.it