Processi più rapidi e tribunali più efficienti: arrivano i rinforzi dal Ministero

È emergenza organico in molti tribunali italiani. Il Ministero della Giustizia chiama i “rinforzi” per migliorare e velocizzare i processi: in arrivo 400 magistrati in più.

Processi più rapidi e tribunali più efficienti: arrivano i rinforzi dal Ministero

Tribunali lenti, malfunzionanti e oberati di lavoro, in alcune città si sfiora l’emergenza per carenza di giudici nelle Corti. Il Ministero della Giustizia corre ai ripari e ha appena elaborato una nuova pianta organica che prevede di inserire 400 magistrati in più, a partire da dove ce n’é più bisogno.

Tanto per fare qualche numero, 50 magistrati saranno mandati su Roma, 35 a Milano, 31 a Napoli e 23 a Bari. In totale ci saranno 106 magistrati in più nelle Corti d’Appello e 25 nei tribunali dei minori.

Per elaborare la tabella, il Ministero ha preso come riferimento i dati dei tribunali degli ultimi 5 anni. Barbara Fabbrini, capo del dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, ha dichiarato che il progetto di rafforzamento è stato elaborato senza limitarsi “a una valutazione statica con il saldo tra giudizi sopravvenuti e definiti, ma abbiamo preso in considerazione i flussi, in maniera più dinamica e prospettica. Come riferimento temporale, per esempio, sono stati valorizzati gli ultimi 5 anni, per potere considerare gli effetti della riforma della geografia giudiziaria”.

Processi più rapidi grazie a 400 magistrati in più: ordine del Ministero della Giustizia

In molte città Italiane la situazione nei tribunali è diventata ingestibile: ritardi nelle udienze, malfunzionamenti, eccessivi carichi pendenti e così via. Tra le cause vi è senza dubbio la crisi di organico all’interno di tribunali e Corti, crisi che in alcuni città tocca dei picchi particolarmente preoccupanti, ad esempio a Roma e a Venezia.

Per arginare il problema, il Ministero ha elaborato una tabella che prevede 402 nuovi magistrati da ripartire su tutto il territorio italiano, in base alle specifiche esigenze dei tribunali. Il tutto si è basato sull’analisi di diversi dati, soprattutto il numero dei procedimenti pendenti per ciascun giudice e il tempo medio di risoluzione delle controversie.

La situazione più critica si riscontra nelle Corti d’Appello, dove il Ministero ha previsto l’intervento di 106 nuovi magistrati. Invece saranno 170 in più nei tribunali, 68 nelle procure, 25 nei tribunali dei minori e 20 nei tribunali e negli uffici di sorveglianza. Quale numero significativo della nuova pianta organica: 26 magistrati a Firenze, 50 a Roma, 35 a Milano, 23 a Venezia e Bari, 13 a Torino, 12 a Salerno, 31 a napoli e 13 a Cagliari. Ecco la tabella con tutti i dettagli:

Tabella del Ministero della Giustizia sul rafforzamento di organico nei tribunali

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Magistrati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.