Postepay scaduta: come fare il rinnovo?

Laura Pellegrini

28 Dicembre 2020 - 17:41

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Cosa fare quando la Postepay è scaduta o scade a breve? Come si può recuperare il credito? Poste Italiane dà la possibilità di rinnovare la carta gratuitamente online, telefonicamente o in ufficio postale. Vediamo come fare.

Postepay scaduta: come fare il rinnovo?

Poste Italiane dà la possibilità di rinnovare la carta prepagata del circuito Postepay già scaduta (o prossima alla scadenza) in modalità assolutamente gratuita, recandosi in uno dei qualsiasi uffici postali ubicati sul territorio nazionale, mediante contatto telefonico al numero verde o ancora tramite Internet.

L’iter di rinnovo della Postepay è veloce, sicuro ed affidabile e riflette la semplicità e la snellezza del processo di utilizzo della prepagata per concludere gli acquisti online.

Essendo una delle carte prepagate più diffuse in Italia, è importante approfondire come fare per rinnovare la Postepay e quando conviene farlo, se prima o dopo la scadenza riportata sulla carta. Inoltre, è bene capire anche come recuperare il credito alla scadenza della carta. Vediamo, quindi, come procedere in caso di Postepay scaduta.

Come rinnovare la Postepay scaduta

Prima di attivare l’iter necessario per rinnovare la carta prepagata offerta da Poste Italiane, è importantissimo verificare la data di scadenza della stessa. Per farlo, occorre controllare sulla parte anteriore della carta prepagata la data di scadenza e, una volta accertata, è possibile procedere con il rinnovo.

Esistono, come precedentemente accennato, tre modalità per effettuare il rinnovo:

  • direttamente sul canale telematico, se l’utente e possessore della Postepay ha già abilitato il numero di cellulare alla Sicurezza Web. In questo caso, dunque, si può rinnovare la carta direttamente online accedendo all’area riservata. Se, invece, il possessore non ha ancora abilitato il servizio «Sicurezza Web», si dovrà farlo nel più breve lasso di tempo possibile. Una volta conclusa l’abilitazione, si procede con il rinnovo automatico ed istantaneo della prepagata direttamente dal web.
  • Contattando telefonicamente il Servizio Clienti BancoPosta al numero gratuito 800.00.33.22, nel caso in cui il possessore non abbia ancora abilitato la carta.
  • Recandosi in uno degli uffici postali dislocati sul territorio nazionale.

Sicuramente, le prime due soluzioni sono quelle più ambite per procedere con il rinnovo della Postepay in modo assolutamente veloce ed immediato, senza scomodarsi da casa. ma esistono dei casi in cui si rende necessario recarsi presso l’ufficio postale più vicino.

Come rinnovare la Postepay presso un ufficio postale

Il processo di rinnovo della prepagata Postepay tramite ufficio postale viene solitamente preferito alle altre alternative dirette e veloci nei seguenti casi:

  • il documento di identità del sottoscrittore della Postepay è scaduto,
  • c’è una variazione di residenza anagrafica da registrare,
  • il possessore della Postepay è un cliente appartenente alle categorie politicamente esposte,
  • il possessore è un cittadino extracomunitario.

Per tutti gli altri casi, chiaramente, è molto più veloce e sicuro affidarsi al numero verde o al web.

Come rinnovare la Postepay tramite il numero verde

La carta Postepay può essere tranquillamente rinnovata anche dopo la scadenza della stessa contattando il numero verde 800.00.33.22. Una voce automatica guiderà i clienti al rinnovo della carta che verrà inviata direttamente tramite posta al domicilio o alla residenza del cliente.

Una volta ricevuta la nuova carta, inoltre, occorre seguire questa procedura:

  • contattare nuovamente il numero 800.00.33.22 per attivarla avendo a portata di mano sia la vecchia carta sia quella nuova,
  • al momento dell’avvenuta attivazione, il credito residuo della precedente prepagata viene trasferito gratuitamente sulla nuova,
  • una volta terminata la procedura di attivazione sarà possibile sfruttare tutte le funzionalità attive fino a prima della scadenza.

    Infine, si può anche richiedere la nuova carta Postepay fino a 60 giorni prima dalla sua scadenza per evitare le interruzioni del servizio.

Quando rinnovare la Postepay

Poste Italiane consente al possessore della Postepay di perfezionare il rinnovo a partire da due mesi prima fino a 18 mesi dopo la data di scadenza. Ciò significa che un cliente che possiede una carta Postepay scaduta può decidere di non rinnovarla per un certo periodo e cambiare idea entro 18 mesi dalla sua scadenza. Per riattivare la carta, dunque, occorrerà chiamare tempestivamente il numero 800.00.33.22 entro i 18 mesi dalla scadenza della stessa.

Nel caso in cui siano trascorsi più di 18 mesi dalla scadenza della precedente, occorrerà attivare una nuova carta Postepay.

Postepay: come recuperare il credito

La Postepay è scaduta e all’interno c’era ancora del credito? Niente paura, i soldi si possono sempre recuperare! Infatti, il credito presente sulla carta scaduta verrà trasferito automaticamente e senza costi aggiuntivi sulla nuova carta Postepay, che può essere recapitata direttamente al domicilio o alla residenza del cliente.

In caso di decorso dei 18 mesi dopo la scadenza della carta, per recuperare il credito è necessario recarsi presso un ufficio postale e richiedere il proprio denaro.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories