Porsche sta lavorando allo sviluppo della tecnologia di guida autonoma di livello 4. E non è una novità se si pensa che la casa tedesca ha accumulato almeno un anno di test di questo tipo. Dallo scorso febbraio infatti una Porsche Cayenne ha accumulato più di 600 chilometri guidata da un robot a più di 130 km / h.

Porsche testa da oltre un anno la guida autonoma di livello 4

Per questi suoi test Porsche ha sviluppato robot specifici per il controllo dei pedali e dello sterzo, con la presenza di una persona al posto di guida per motivi di sicurezza.

Allo stesso tempo, la casa tedesca ha trasformato un vecchio test drive di veicoli commerciali in 48 chilometri di autostrada americana ed europea, entrambe a tre corsie e con segnaletica orizzontale completamente nuova per testare gli assistenti alla guida.

Porsche sta anche lavorando alla costruzione di una mini città, con semafori, attraversamenti pedonali e altro per testare una rete avanzata di guida autonoma e la comunicazione con le infrastrutture, il tutto collegato a una potente rete in fibra ottica.

Un autentico arsenale che dimostra che il marchio vuole essere almeno alla stessa altezza dei suoi rivali. Hanno persino trasformato Nardò in un punto di riferimento dell’alta velocità, con un circuito ovale rinnovato per raggiungere velocità di oltre 300 km / h.

Porsche ha assicurato che il circuito abbia anche un altro utilizzo. Testare i livelli di rumorosità all’interno delle auto elettriche, che possono essere ricaricate anche con tutti i sistemi in commercio e «caricabatterie ad alta potenza» che superano la potenza di ricarica della Taycan, arrivando fino a 950 Volt e 350 kW. Livelli per le auto sportive elettriche più esclusive basate sulla piattaforma PPE.