Porsche 917, l’auto da corsa che può circolare a Montecarlo

Luca Secondino

20 Aprile 2018 - 14:54

condividi

Il collezionista Claudio Roddaro ha ottenuto l’omologazione e la targa necessari per circolare sulle strade del principato.

Esistono auto da corsa e auto per la strada. Nella seconda categoria rientrano anche le hypercar e le supercar con cui è effettivamente poco consigliato aggirarsi come con una normale utilitaria.

C’è chi invece non vuole compromessi, e non importa se McLaren, Pagani o Lamborghini possano fornire delle vere e proprie auto da pista in prestito alla vita di tutti i giorni, perché una vera auto da corsa è sicuramente una scelta più affascinante.

Deve aver pensato così il collezionista e pilota monegasco Claudio Roddaro che è riuscito ad ottenere targa e omologazione per circolare con la sua Porsche 917 nel principato di Monaco.

Porsche 917 su strada a Montecarlo

Direttamente dagli anni Settanta, la Porsche 917 di Roddaro può oggi essere incontrata per le strade di Montecarlo. Ad oggi è uno dei pochi esemplari da pista omologati per la strada, e per arrivare a questo il proprietario ha dovuto superare diverse trafile burocratiche con cui ha dimostrato che la sua auto ha il 95% di pezzi originali.

La Porsche in questione vanta soltanto circa 40 esemplari, motivo che la rende ancora più una rarità essendo l’unica a viaggiare in strada.

Come si vede dalle foto, la Porsche fornisce un incredibile colpo d’occhio inserita nel contesto moderno di strade di città, con la sua aerodinamica prettamente da pista e un look particolarmente vintage che è diventato iconico grazie alla vittoria per due volte della 24 Ore di Le Mans e per tre volte del Campionato del mondo per durata nel 1969, 1970 e 1971.

Auto da corsa con targa e omologazione

L’assist per l’omologazione a Montecarlo è stato fornito da un precedente storico. Negli anni Settanta, infatti, due modelli furono già omologati. Uno di questi fu registrato in Alabama e acquistato dal Conte Rossi, il nobile genovese patron dell’omonima Martini-Rossi.

L’auto Porsche 917-037, con il motore boxer 12 cilindri e 580 cavalli, era stata acquistata dalla carrozzeria tedesca Baur prima ancora che fosse ultimata in casa Porsche e fu preparata per un cliente. Dopo diverso tempo fu acquistata nei primi anni del Duemila da un collezionista statunitense che la mostrò nel 2004 in un raduno a Daytona.

L’auto è poi stata acquistata da Roddaro nel 2016 e soltanto due anni dopo è riuscito ad avere la targa avendo dimostrato che il suo modello è al 95% originale e quindi analogo a quello del Conte Rossi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it