Skoda Fabia RS Rally2: più potente, maneggevole e veloce

Marco Lasala

15 Giugno 2022 - 08:56

condividi

Nuovo motore, maggiore potenza, migliore maneggevolezza: la Skoda Fabia RS Rally2 giunge alla sua quarta generazione.

Skoda Fabia RS Rally2 rappresenta l’ulteriore evoluzione della Rally2 evo. Nasce sulla quarta generazione della apprezzata cinque porte del marchio boemo, in una serie d’impegnativi test, la nuova vettura da corsa ha dimostrato tutta la sua velocità su asfalto, ghiaia, ghiaccio e sterrato, in diverse condizioni atmosferiche.

Skoda Fabia RS Rally2 è potente, maneggevole, veloce.

Realizzata dal reparto Skoda Motorsport, dopo una serie di prove svolte nella Repubblica Ceca, Francia, Italia, Croazia, Germania, Belgio e Spagna, quest’auto da corsa correrà per il titolo mondiale.

Rispetto al modello di serie, punta sulle massime prestazioni, spogliandosi dei nove airbag e dei numerosi sistemi di assistenza alla guida, una vettura totalmente rivista, dotata di una gabbia di sicurezza e di un serbatoio carburante omologato FIA.

Skoda Fabia RS Rally2 Skoda Fabia RS Rally2

La versione da gara utilizza i sensori del modello di serie a solo scopo informativo e non come controllo, per la gestione del motore, per la visualizzazione della pressione freni, per la posizione del volante e per il livello carburante.

Skoda Fabia RS Rally2: freni, sicurezza, telaio

Un’auto da rally nasce per sfruttare al massimo la potenza del motore in ogni condizione e situazione di guida, ne deriva una sollecitazione enorme per l’impianto frenante, nelle decelerazioni più intense i dischi freno raggiungono temperature superiori ai 700 gradi Celsius, al fine di garantire il necessario raffreddamento, in occasione di gare su asfalto, sono montati dischi anteriori da 355 millimetri e da 300 mm al posteriore, i cerchi sono da 18 pollici. Durante le tappe su ghiaia vengono utilizzati cerchi da 15 pollici e dischi da 300 mm.

Altro componente debitamente rivisto è il serbatoio benzina, realizzato in una gomma resistente agli urti, è da 82,5 litri e omologato FIA. Una speciale schiuma di riempimento impedisce la fuoriuscita del carburante, presente una ulteriore protezione in carbonio/kevlar. Durante la stagione 2022, nel FIA World Rally Championship (WRC) verrà utilizzata unicamente benzina 100% sostenibile.

Al fine di garantire la massima protezione per pilota e navigatore, gli ingegneri SKODA hanno sviluppato un roll cage dotato di tubi in acciaio al cromo-molibdeno ad alta resistenza che viene saldato al telaio durante la costruzione della carrozzeria. In una seconda fase vengono poi montati il tetto e i pannelli laterali.

Skoda Fabia RS Rally2 Skoda Fabia RS Rally2

Nuovi anche gli ammortizzatori, a corsa più lunga e più rigidi, rivisto anche la cinematica delle sospensioni, cambia sulla versione da rally il design del differenziale.

Ottimizzati anche i pesi, la RS Rally2 beneficia di un passo più lungo che rende l’auto più stabile, il serbatoio carburante è stato riposizionato, lo spazio aggiuntivo ricavato nel vano motore è stato utilizzato per installare un intercooler di maggiori dimensioni.

Skoda Fabia RS Rally2: motore, trasmissione e aerodinamica

Cuore di quest’auto da corsa è il suo motore turbo benzina, un quattro cilindri che nasce sulla base del 2 litri TSI ma dotato di collettori di aspirazione e scarico ridisegnati, di nuovi pistoni e camere di combustione e di un sistema di fasatura variabile delle valvole, inedito è anche il sistema di lubrificazione così come nuovo è la turbina. La potenza raggiunta è di 289 cavalli per una coppia massima di 430 Nm.

Per la trasmissione si è optato per un cambio sequenziale a cinque marce, ogni cambiata avviene in pochi millisecondi, al fine di garantire un’accelerazione ottimale, la velocità massima è limitata elettronicamente a 200 km/h. Previsto il bloccaggio meccanico dei differenziali sull’asse anteriore e posteriore, attivabile quando si aziona il freno a mano.

Le sospensioni sono MacPherson su entrambi gli assi, esteticamente la Rally2 si caratterizza per i fari anteriori piatti e per i parafanghi anteriori e posteriori allargati rispetto al modello di serie. Nuove anche le prese d’aria presenti lungo la carrozzeria, quest’ultima verniciata in un verde Mamba.

Lukas Vojik specialista di aerodinamica dello Sviluppo Tecnico di Skoda Auto: “Alcuni elementi aerodinamici del modello di serie si sono dimostrati validi anche nelle auto da rally, Con questo modello abbiamo prestato maggiore attenzione all’aerodinamica rispetto al suo predecessore, esaminando attentamente ogni dettaglio. Il nostro obiettivo: maggiore deportanza per aumentare la velocità in curva e migliorare la maneggevolezza, aumentando al contempo l’efficienza aerodinamica del veicolo”.

Argomenti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it