Forze di Polizia: straordinari pagati con il Decreto Sicurezza

Il Decreto Sicurezza, oltre ad introdurre diverse disposizioni per la tutela della sicurezza pubblica, sblocca il pagamento degli straordinari arretrati per le Forze di Polizia.

Forze di Polizia: straordinari pagati con il Decreto Sicurezza

Con il Decreto Sicurezza verrà sbloccato il pagamento degli straordinari arretrati per il personale della Polizia di Stato e delle altre forze di polizia.

L’annuncio è stato dato dal segretario del sindacato di PoliziaEquilibrio e Sicurezza”, Vincenzo Chianese, il quale ha confermato che all’interno del Decreto Sicurezza, che il Ministro dell’Interno Matteo Salvini molto probabilmente presenterà al Consiglio dei Ministri già nella giornata di lunedì 24 settembre, c’è una disposizione che consente lo sblocco degli straordinari arretrati.

A tal proposito ricordiamo che il Decreto Sicurezza contiene diversi provvedimenti con i quali dovranno essere rafforzati i dispositivi a garanzia della sicurezza pubblica, in particolare per quel che riguarda le minacce terroristiche e le infiltrazioni criminali negli appalti pubblici.

Per questo motivo si punta ad un miglioramento del circuito informativo tra le Forze di Polizia e l’autorità giudiziaria, ma non solo. Tra i tanti interventi previsti dal Decreto Sicurezza, infatti, segnaliamo:

  • stretta sul noleggio dei furgoni e dei tir al fine di evitare che si vengano a ripetere attacchi terroristici come quello di Nizza del 14 luglio 2016 o di Berlino del 19 dicembre 2016;
  • Daspo - quindi divieto di accesso alle manifestazioni sportive - esteso nei confronti dei soggetti sospettati di terrorismo;
  • incremento delle risorse per Polizia di Stato e Vigili del Fuoco, così da utilizzare i fondi per l’acquisto - e il potenziamento - dei sistemi informativi per il contrasto del terrorismo internazionale;
  • previsione di un piano operativo nazionale per la prevenzione e il contrasto delle occupazioni arbitrarie di immobili.

Ad interessare maggiormente agli appartenenti alla Polizia di Stato e delle altre Forze dell’Ordine è però la disposizione con la quale saranno sbloccati gli straordinari arretrati. A tal proposito, è bene approfondire questo tema analizzando quanto annunciato da un Ansa pubblicata poche ore fa.

Sblocco degli straordinari per Polizia e Carabinieri

Come anticipato, è stato il segretario generale del sindacato “Equilibrio e Sicurezza”, Vincenzo Chianese, ad annunciare che tra le tante misure contenute nel Decreto Sicurezza ce n’è una che sblocca il pagamento degli straordinari arretrati.

Nel comunicare questa notizia il segretario si è unito al disappunto manifestato in questi giorni dal Cocer Carabinieri, visto che nell’Arma si contano 2,5 milioni di ore di straordinario non pagato. Per quanto riguarda la Polizia di Stato - afferma il segretario di “Equilibrio e Sicurezza” - la situazione è persino peggiore visto che il monte ore degli straordinari non pagati è più alto.

Fortunatamente, però, il Governo Conte con il Decreto Sicurezza metterà fine a questa attesa sbloccando il pagamento di tutti gli straordinari non pagati, compresi quelli in deroga al limite previsto dal decreto legislativo 75/2017. A tal proposito, si ricorda che questo imponeva ad ogni amministrazione di non superare l’ammontare complessivo delle risorse stanziate annualmente per il trattamento accessorio del personale. Per le Forze di Polizia, inoltre, erano stati previsti dei fondi aggiuntivi dai quali tuttavia a causa del limite suddetto limite non si poteva attingere.

Con l’approvazione del Decreto Sicurezza, quindi, le Forze Armate e di Polizia riceveranno quanto gli spetta per gli straordinari effettuati ma non ancora pagati, indipendentemente dal limite indicato decreto 75/2017.

Una decisione che - se confermata - sarà utile per “dare serenità” alle famiglie di poliziotti, carabinieri, finanzieri e penitenziari; un primo step verso quello che - si augura Chianese - sarà un percorso virtuoso in cui il nuovo Governo valorizzerà il lavoro delle Forze dell’Ordine riconoscendo loro più risorse per la nuova fase di contrattazione e per le nuove assunzioni.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Stipendio

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.