Polizia di Stato, ecco le novità sul riconoscimento della dipendenza da causa di servizio

Alessandro Cipolla

23 Gennaio 2017 - 10:36

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Polizia di Stato: il Ministero dell’Interno ha diramato una circolare con delle novità sul riconoscimento della dipendenza da causa di servizio. Ecco come cambieranno le cose.

Riconoscimento della dipendenza da causa di servizio, ci sono novità.

In data 18 gennaio, la Direzione Centrale di Sanità del Ministero dell’Interno ha diramato una nota ai medici della Polizia di Stato , per informarli sul contenuto della circolare dell’Ispettorato Generale di Sanità Militare emanata il 25/07/16.

L’obiettivo della circolare è uniformare da parte dei medici della Polizia di Stato la procedura per il riconoscimento della dipendenza da causa di servizio delle lesioni traumatiche da causa violenta, mediante il famigerato modello C.

Ecco quindi cosa cambia dopo le indicazioni diramate dell’Ispettorato Generale di Sanità militare.

Riconoscimento della dipendenza da causa di servizio: le novità

Le novità diramate dalla circolare dell’Ispettorato Generale di Sanità Militare riguardano principalmente l’articolo 1880 del C.O.M..

Nel particolare si prevede che il modello C, istruito e compilato per la parte di competenza dell’Ufficio/Reparto del quale l’interessato dipende, sia redatto anche quando le lesioni traumatiche da causa violenta non abbiano comportato inizialmente il ricovero in strutture sanitarie civili o militari.

Il Direttore di una delle strutture sanitarie militari di cui all’art. 195 del C.O.M. (Policlinico Militare di Roma, Centro Ospedalieri Militari e Dipartimenti Militari di Medicina Legale) può, di fatti, esprimere un giudizio diretto sulla dipendenza da causa di servizio delle lesioni traumatiche anche sulla base di accertamenti effettuati entro due giorni dall’evento da un’autorità sanitaria militare, da una struttura pubblica del S.S.N. oppure da una struttura estera civile e militare.

Il giudizio del medico-legale di dipendenza da causa di servizio è comunque necessario che venga espresso durante la degenza dell’infermo. Prima della ripresa dell’attività di servizio, deve essere disposto un ricovero anche in regime di day hospital presso una delle strutture sanitarie che fanno riferimento all’articolo 195.

Occorre ricordare comunque, che non è possibile procedere all’istruzione del modello C in caso di un infortunio occorso “in-itinere”, visto che questo è avvenuto al di fuori del contesto di servizio.

Cos’è il riconoscimento della dipendenza da causa di servizio?

Il riconoscimento della dipendenza da causa di servizio viene applicato se un appartenente alla Polizia di Stato subisce lesioni, contrae un’infermità oppure subisce degli aggravamenti di infermità o delle lesioni preesistenti.

Per poter ottenere il riconoscimento della dipendenza da causa di servizio, occorre presentare una domanda scritta all’ufficio presso il quale presta servizio per permettere di accertare l’eventuale dipendenza.

Presentare la domanda è il presupposto necessario, ma non sempre sufficiente, per ottenere i benefici di Legge tra cui rientra anche l’equo indennizzo.

La domanda deve essere presentata entro sei mesi dalla data in cui è accaduto l’incidente o l’infortunio, oppure sempre sei mesi da quando si è venuti a conoscenza dell’infermità.

Bisogna però anche specificare che non tutte le patologie riconosciute danno diritto ad un equo indennizzo. In materia generale, si fa riferimento comunque sempre alla riforma Pa riguardante i dipendenti pubblici.

Iscriviti alla newsletter