Pensione reversibilità del coniuge: quando si rischia di perderla?

Lorenzo Rubini

15 Luglio 2021 - 19:12

condividi

Il coniuge superstite rischia di perdere la pensione di reversibilità di cui è titolare?

Pensione reversibilità del coniuge: quando si rischia di perderla?

La pensione di reversibilità è un trattamento indiretto che spetta ai familiari superstiti del pensionato che è venuto a mancare. Primo avente diritto della pensione di reversibilità è sempre il coniuge, anche se a sua volta è pensionato o anche se ha redditi da lavoro.

Rispondiamo alla domanda di una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Buongiorno chi prende la reversibilità del coniuge è vero che rischia di perderla se va in pensione anticipata con in validità 80%? Grazie o in quale caso si può perdere la reversibilità del coniuge?”.

Pensione di reversibilità del coniuge

Il coniuge superstite quasi mai rischia di perdere del tutto la pensione di reversibilità. Gli spetta anche se lavora o se percepisce una pensione propria. E la pensione di vecchiaia anticipata per i lavoratori invalidi con percentuale pari o superiore all’80% non fa venire meno il diritto alla pensione di reversibilità.

Il coniuge superstite se ha redditi propri fino a 20.092,02 percepisce la pensione di reversibilità per intero. Se i suoi redditi, invece, superano questo importo incorre in un taglio dell’importo della pensione di reversibilità del 25% (per reddito fino 26.789,36 euro), del 40% (per reddito fino a 33.486,70 euro) e del 50% per redditi superiori a 33.486,70 euro.

Di fatto, quindi, il diritto alla pensione di reversibilità si conserva in ogni caso anche se si possiedono redditi abbastanza alti poiché il taglio massimo applicabile alla prestazione è del 50%.

Solo in un caso il coniuge superstite perde il diritto alla reversibilità, ovvero quando decide di sposarsi nuovamente: in questo caso, però, l’INPS liquida un trattamento una tantum pari a 2 anni di spettanza di pensione di reversibilità (26 mensilità liquidate in un’unica soluzione).

Se, quindi, il coniuge superstite non convola a nuove nozze non rischia mai di perdere il diritto alla pensione di reversibilità.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

Iscriviti a Money.it