Pensione, quando si rientra in quella con 41 anni di contributi?

La pensione quota 41, che richiede soltanto 41 anni di contributi, è dedicata esclusivamente ai lavoratori precoci che rientrano in uno dei profili tutelati.

Pensione, quando si rientra in quella con 41 anni di contributi?

Per poter fruire della pensione con soli 41 anni di contributi, prevista dalla quota 41, è necessario non solo essere un lavoratore precoce ma anche rientrare in uno dei profili di tutela (che sono gli stessi che permettono l’accesso all’Ape sociale).

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Salve, avrei bisogno di una informazione.
Ho maturato al momento 40 anni di lavoro e vista le difficoltà attuale sul lavoro post Coronavirus si parla di risoluzione con la Naspi. Però dato che ho maturato 40 anni di lavoro e sono precoce, perché ho iniziato a lavorare a 16 anni, rientro nei 41 o devo aspettare la legge Fornero 42 e 10 mesi?
In attesa di una vostra risposta, vi porgo i miei cordiali saluti.”

Pensione con 41 anni di contributi

Per poter accedere alla pensione quota 41 con 41 anni di contributi è necessario, in primis, appartenere alla categoria dei lavoratori precoci e aver, quindi, versato almeno 12 mesi di contribuzione derivante da lavoro prima del compimento dei 19 anni di età.

La quota 41, poi è riservato soltanto a coloro che appartengono ad uno dei profili tutelati, ovvero disoccupati, invalidi, lavoratori gravosi, lavoratori addetti a mansioni usuranti, e caregiver.

Nel suo caso, se la sua azienda dovesse licenziare per farvi fruire della Naspi, potrebbe accedere alla quota 41 in qualità di disoccupato ma solo dopo che siano trascorsi 3 mesi dal termine della fruizione dell’intera indennità di disoccupazione spettante.

Questo significa che, anche dopo aver raggiunto i 41 anni di contributi con eventuali contributi figurativi derivanti dalla Naspi, dovrebbe attendere lo stesso di fruire di tutta l’indennità spettante.

Se, invece, la sua azienda non dovesse licenziarla, dovrà attendere di maturare i 42 anni e 10 mesi di contributi necessari per poter accedere con la pensione anticipata prevista dalla riforma Monti - Fornero.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti:

Quota 41

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories