Pensione a 64 anni con 20 anni di contributi e computo in Gestione Separata

Lorenzo Rubini

23 Marzo 2021 - 16:44

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La pensione anticipata a 64 anni con soli 20 anni di contributi è una possibilità offerta solo a chi rientra nel sistema contributivo puro.

Pensione a 64 anni con 20 anni di contributi e computo in Gestione Separata

La pensione anticipata contributiva, accessibile al compimento dei 64 anni e con soli 20 anni di contributi richiede che tutti i contributi siano stati versati nel sistema contributivo puro e questo avviene soltanto in due casi: quando tutta la contribuzione è stata maturata a partire dal 1996 o quando si esercita il computo nella Gestione Separata INPS.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Buonasera vorrei sapere se ho diritto alle pensione ed eventualmente quando, compio 64 a maggio, lavori fino al 12 maggio perché ho dato le dimissioni, ho 5 anni e 6 mesi versati dal 1978 al 1984, poi ho ripreso nel 1999 con 1 mese di gestione Separata e 11 mesi nel 2000 sempre con gestione separata, dal 2001 fino al 12 maggio 2021 ho i contributi normali. In attesa di una Vs risposta Vi porgo cordiali saluti”.

Pensione a 64 anni

Avendo circa 12 mesi di contributi versati nella Gestione Separata potrebbe accedere alla pensione già al compimento dei 64 se rispetta determinati requisiti di importo, altrimenti dovrà attendere di compiere i 67 anni per la pensione di vecchiaia ordinaria.

Le vado a spiegare: esercitando il computo nella Gestione Separata (per il quale è in possesso di tutti i requisiti) porta tutti i suoi contributi, anche quelli versati prima del 1996, nel sistema contributivo (che notoriamente è meno conveniente e nel suo caso sposterebbe circa 6 anni di contributi) ma potrebbe accedere al pensionamento già a 64 anni.

Dico potrebbe perchè i requisiti richiesti per l’accesso sono 3: i 64 anni compiuti, i contributi versati tutti nel sistema contributivo e l’importo della pensione che deve essere pari o superiore a 2,8 volte l’assegno sociale INPS (che nel 2021 ha un importo pari a circa 460 euro mensili).

Se riesce a rispettare il requisito dell’importo dell’assegno, essendo in possesso degli altri due potrebbe accedere al pensionamento a 64 anni, in caso contrario, dovendo attendere i 67 anni per la pensione di vecchiaia le sconsiglio il computo in Gestione Separata. Per questo motivo dovrebbe affidarsi ad un patronato per le simulazioni della pensione spettante in caso di computo per capire se rientra nella misura a 64 anni.

Computo in Gestione Separata: requisiti

Per esercitare il computo in Gestione Separata, che porta ad avere tutti i contributi versati nel sistema contributivo, è necessario rispettare determinati requisiti che sono:

  • Iscrizione presso la Gestione Separata INPS in cui deve essere stato versato almeno un contributo mensile
  • Possedere almeno 15 anni di contributi totali
  • Avere contributi versati prima del 1996
  • Avere meno di 18 anni di contributi versati prima del 1996
  • Avere almeno 5 anni di contributi versati a partire dal 1996

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories