Petrolio, Arabia Saudita: ok al taglio di produzione dell’OPEC?

L’Arabia Saudita potrebbe confermare il taglio alla produzione di petrolio dell’OPEC nel 2016, ma solo a determinate condizioni. Attesa per la riunione di venerdì.

L’Arabia Saudita è uno dei maggiori esportatori di petrolio del mondo e potrebbe cedere al crollo dei prezzi approvando un taglio della produzione OPEC di un milione di barili al giorno, con effetti ben visibili nel 2016 sulla quotazioni dei prezzi dell’oro, secondo quanto riportato da un report della Energy Intelligence.

L’Arabia Saudita potrebbe considerare di tagliare la produzione solo se verranno rispettate alcune condizioni: tuttavia, il taglio della produzione non arriverà durante la riunione di venerdì 4 dicembre dell’OPEC secondo Bloomberg.

I Paesi produttori che non fanno parte dell’OPEC, come Russia, Messico, Oman e Kazakhstan parteciperebbero al taglio così come l’Iran, sempre secondo quanto dichiarato da Energy Intelligence.
L’Iraq dovrà bloccare la sua produzione ai livelli attuali o rispettare il taglio deciso dal gruppo.

“Anche se il report è affidabile, c’è una lunga strada da percorrere prima che il mercato possa avere una certezza ragionevole che l’accordo sia possibile e che ci siano delle adesioni"

ha spiegato Ric Spooner, analista capo di CMC Markets di Sydney.

“Il fatto che la proposta arrivi dall’Arabia Saudita le dà maggiore credito perché sono operatori fidati nel mercato del petrolio”.

Il petrolio brent è salito del 2% fino ad arrivare a 43,35 dollari al barile ed è a 43,13 dollari alle 10.47.

I prezzi del greggio sono crollati negli ultimi mesi dopo che l’Arabia Saudita, la Russia e gli Stati Uniti hanno aumentato la produzione. L’OPEC decise a novembre dello scorso anno e poi di nuovo in giugno di mantenere stabile la propria quota di produzione, dopo aver superato il suo target produttivo di 30 milioni di barili al giorno ogni mese a partire da giugno 2014.

Il ministro del petrolio saudita Ali al-Naimi è ora a Vienna con altri ministri del petrolio per la riunione dell’OPEC che si terrà venerdì 4 dicembre e in cui potrebbero essere rivisti i target dell’OPEC i propri obiettivi.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.