Nuova tv digitale, canali Rai e Mediaset non si vedranno più dal 20 ottobre: per chi e cosa fare

Giulia Adonopoulos

12 Ottobre 2021 - 10:48

condividi

Alcuni canali Rai e Mediaset dal 20 ottobre passano all’HD con codifica MPEG-4 per il transito alla nuova tv digitale. Anche Italia 1 e Canale 5 cambiano codifica. Cosa fare se non si vedono.

Nuova tv digitale, canali Rai e Mediaset non si vedranno più dal 20 ottobre: per chi e cosa fare

Dal 20 ottobre 2021 alcuni canali Rai e Mediaset avvieranno il passaggio alle trasmissioni in HD con codifica MPEG-4. È un passo verso la migrazione al nuovo digitale terrestre. Non tutti i televisori sono in grado di leggere questo nuovo formato video, soprattutto quelli più vecchi. Infatti in questa prima fase potranno continuare a ricevere tutti i canali Rai e Mediaset che migrano all’HD solo gli utenti che possiedono una TV o decoder che supportano il nuovo sistema di codifica MPEG-4.

Ecco quali sono le reti Rai e Mediaset che per prime saranno interessate dal cambiamento e cosa fare per continuare a vederle.

Nuovo digitale terrestre: canali Rai e Mediaset che passano a MPEG-4 dal 20 ottobre

Sono 9 i canali Rai che dal 20 ottobre saranno visibili solo in HD per il passaggio alla codifica MPEG-4. Ecco di quali si tratta:

  • Rai 4
  • Rai 5
  • Rai Movie
  • Rai Yoyo
  • Rai Sport+ HD
  • Rai Storia
  • Rai Gulp
  • Rai Premium
  • Rai Scuola

Per Rai1, Rai2, Rai3 e Rainews24 non cambia niente: le reti ammiraglie saranno visibili contemporaneamente sia in bassa che in alta risoluzione.

Canali Mediaset visibili solo in HD dal 20 ottobre

Per quanto riguarda Mediaset, i primi canali che inizieranno a trasmettere in alta definizione dal 20 ottobre sono:

  • TGCOM24
  • Mediaset italia 2
  • Boing Plus
  • Radio 105
  • Radio 101 TV
  • Virgin Radio TV

Anche Canale 5 e Italia 1 cambiano codifica

Anche Italia 1 e Canale 5, i due canali più importanti di Mediaset, cambieranno codifica e si vedranno solo in HD. La data da cerchiare sul calendario, però, non è il 20 ottobre.

Canale 5 e Italia 1 sul digitale terrestre continueranno a essere trasmesse con il vecchio standard MPEG-2, mentre su tivùsat, la piattaforma gratuita che trasmette i canali del digitale terrestre via satellite, si vedranno solo in HD. Ciò significa che i telespettatori dotati di un TV molto vecchio non potranno più vedere i canali con risoluzione standard, compresi Italia 1 e Canale 5.

Canale 5 e Italia 1 solo in HD: quando e cosa cambia

Il passaggio di Italia 1 in HD su tivùsat avverrà il 1° novembre 2021, mentre Canale 5 spegnerà il canale standard dal 1° gennaio 2022.

Chi già vede Rete 4 in HD su tivùsat senza problemi vedrà tranquillamente anche Italia 1 e Canale 5. Basta avere un televisore o decoder con bollino tivùsat HD, tivùsat 4K, lativù e lativù 4K, compatibili con MPEG-4 e alta risoluzione. Chi ne è sprovvisto deve comprare un nuovo televisore HD o 4K con decoder per digitale terrestre DVB-T2 e digitale satellitare DVB-S2.

Nuova tv digitale: come vedere i canali Rai e Mediaset

Potrò vedere i canali Rai e Mediaset che passano al nuovo standard di codifica? Se vi state chiedendo se la vostra tv può ricevere il nuovo segnale, c’è un modo per scoprirlo. Basta collegarsi ai canali dedicati del digitale terrestre. In ogni caso, se il vostro televisore è stato acquistato a partire dal 22 dicembre 2018 potete stare tranquilli perché tutti i televisori venduti da quella data sono, per legge, dotati di supporto al nuovo standard DVB-T2 e codifica HEVC Main10, quindi compatibili con il nuovo digitale terrestre.

Per accertarvi che la vostra TV sia in grado di ricevere i canali quando le emittenti inizieranno a trasmettere con i nuovi standard potete fare così:
andate sui canali già disponibili in HD, come RaiUno HD sul 501, Canale 5 HD su 505 o La7 HD su 507. Se almeno uno di questi è visibile, vuol dire che il televisore supporta la codifica MPEG-4 e non deve essere sostituito o dotarsi di un nuovo decoder.

Cosa fare se la tv non si vede

Da gennaio 2023 per vedere la tv bisognerà avere un apparecchio con supporto DVB-T2 e HEVC Main10. Come fare a sapere se il televisore che abbiamo va bene o se dovremo comprarne uno nuovo? Se vediamo RaiUno sull’1 e Canale 5 sul 5 dobbiamo provare a visualizzare i canali di test 100 e 200 e vedere se appare la scritta Test HEVC Main10. Se compare la scritta, è compatibile con il nuovo standard di trasmissione.

Chi, dopo aver eseguito la ri-sintonizzazione, non dovesse visualizzare i programmi dovrà dotarsi di decoder o apparecchi televisivi compatibili.

Il Ministero dello sviluppo economico agevola l’acquisto con il Bonus TV-Decoder, lo sconto fino a 30 euro per i nuclei familiari con un ISEE sotto i 20.000 euro, e il Bonus Rottamazione TV, che consiste in uno sconto sul prezzo d’acquisto legato alla rottamazione di un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018.

Argomenti

# TV
# Rai tv

Iscriviti a Money.it