Nintendo: addio console? Il futuro è mobile

Nintendo in futuro abbandonerà il mondo delle console, concentrandosi sul mercato mobile con i giochi da smartphone? Ecco cosa dobbiamo aspettarci.

Nintendo: addio console? Il futuro è mobile

Nintendo in futuro potrebbe dire addio al mondo delle console? Switch 2 non arriverà tanto presto e in una recente intervista il presidente della compagnia di Super Mario e Zelda, Shuntaro Furukawa, ha affermato che nei prossimi anni la grande N potrebbe cambiare direzione, concentrandosi sul mercato mobile.

In realtà, Nintendo lo ha già fatto per certi versi: la console ibrida Nintendo Switch ha rappresentato un vero e proprio successo per l’azienda giapponese, con vendite che hanno superato i 22 milioni di unità (dati a ottobre 2018) e che rimangono costanti, grazie anche agli esclusivi titoli di punta come Pokémon Let’s Go Pikachu e Let’s Go Eevee e Super Smash Bros Ultimate.

Switch è ancora oggi un’ottima soluzione per chi insegue l’idea di gioco mobile, ovunque ci si trovi, coniugabile con l’intrattenimento casalingo. Anche da mobile, con Super Mario Run e Animal Crossing che da smartphone hanno ottenuto un ottimo successo.

Ti potrebbe interessare: Modifica Nintendo Switch: ecco come giocare gratis

Nintendo non produrrà più console? Cosa riserva il futuro

Le recenti dichiarazioni di Furukawa sono abbastanza sibilline in merito, ma sufficienti a farsi un’idea su cosa aspettarsi da Nintendo nei prossimi anni: «Non siamo vincolati o ’fissati’ alle nostre console, al momento stiamo offrendo la nostra esperienza Nintendo con Switch ma le tecnologie sono destinate a cambiare. Continueremo a pensare sempre in maniera flessibile e correlata al passare del tempo».

E sul lato mobile il presidente Nintendo ha aggiunto: «Mi piacerebbe aumentare la quantità di giochi su smartphone che detengono un flusso costante di entrate», le parole di Furukawa fanno intravedere un futuro dei giochi di Super Mario e co. sempre più concentrato sul gioco via smartphone, che potrebbe vedere ampliato il parco titoli in arrivo.

Nintendo sta davvero pensando di lasciare il mercato casalingo, con Xbox Scarlett e PlayStation 5 prossime al lancio nel 2020, e le console fisiche? Non proprio, in aggiunta a queste dichiarazioni infatti Furukawa chiarisce che: «Ci stiamo anche dilettando nei parchi a tema e nella produzione cinematografica, diversi modi per far entrare i nostri personaggi nella vita di tutti i giorni».

In qualche modo, Nintendo sembra non essere pronta a lanciare l’erede di Switch tanto presto, un po’ come accaduto con Nintendo 3DS, la cui vita è risultata decisamente longeva: per il futuro l’azienda giapponese punterà a diversificare i propri settori commerciali, pur mantenendosi fedele al proprio marchio.

È più probabile l’arrivo di una nuova versione di Switch, sulla scia di quanto fatto non solo con il 3DS ma anche con PlayStation 4 Lite: un restyling della fortunata console ibrida potrebbe essere indubbiamente più plausibile.

Leggi anche PS5 uscita, prezzo e novità: quando esce e come sarà la PlayStation 5?

Iscriviti alla newsletter Tecnologia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.