Netflix: aumento dei prezzi in arrivo nel 2019

Netflix prepara un aumento delle tariffe d’abbonamento: si inizia dagli Stati Uniti. Il motivo? I costi delle nuove produzioni in arrivo nel 2019.

Netflix: aumento dei prezzi in arrivo nel 2019

Netflix continua a cavalcare il successo della propria piattaforma, attualmente leader incontrastato dell’intrattenimento on demand: il colosso streaming prepara un nuovo aumento delle proprie tariffe, una notizia che non farà contenti gli utenti.

L’aumento del canone mensile di Netflix è previsto per il 2019 e ha iniziato a colpire gli Stati Uniti, con un innalzamento dei costi che ha visto lievitare i prezzi del servizio che varia dal 13 al 18%.

L’aumento in questione segue quello del 2017, e andrà a coinvolgere tutte e tre le tipologie di abbonamento presenti, al contrario di quanto accaduto con il precedente rincaro (che aveva visto coinvolte solo le tariffe Standard e Premium).

Leggi anche Netflix Italia: serie TV e film in catalogo a gennaio 2019

Netflix: aumento dell’abbonamento nel 2019

Il nuovo anno è appena cominciato ma gli utenti amanti del binge watching, la pratica di guardare un’intera serie TV in maratona anche in un giorno, potrebbero non accogliere bene la notizia dell’aumento di Netflix.

I rincari partiranno negli USA e potrebbero presto coinvolgere anche gli utenti europei, tra cui l’Italia. Si tratta di aumenti compresi tra 1 e 2 dollari, una cifra di per sé insignificante ma che potrebbe infastidire non poco chi si è abituati a un catalogo di contenuti a un prezzo low cost.

Proprio i contenuti sono al centro del giustificato aumento: l’investimento nella creazione di nuovi prodotti d’intrattenimento necessità di maggiori entrate, proporzionate alla qualità e al numero di produzioni che andranno via via offerte prossimamente. La società ha spiegato la ragione degli aumenti in una nota ufficiale: «modifichiamo i prezzi mano a mano, in contemporanea con gli investimenti effettuati rivolti a offrire un grande intrattenimento ed una esperienza migliore per i nostri utenti».

Scopri Come sbloccare Netflix e accedere a tutto il catalogo

L’aumento dei prezzi di Netflix andrà a modificare le tariffe della piattaforma americana in questo modo:

  • Premium, che permette di connettere 4 dispositivi contemporaneamente e di riprodurre contenuti in 4K aumenta da 14 a 16 dollari;
  • Standard, il più popolare e che permette la connessione due dispositivi e con contenuti in HD, passa da 11 a 13 dollari;
  • Base, per un solo dispositivo e senza HD, aumenta da 8 a 9 dollari.

Per il momento l’aumento toccherà solo gli utenti americani ma non è da escludere un aumento delle tariffe iniziali nello stesso modo anche per l’euro, nonostante i prezzi finali statunitensi coincidano al cambio con quelli proposti ora da Netflix in Italia.

La spinta alla creazione di nuovi contenuti è una strada fondamentale per Netflix, sempre più accerchiata dalla guerra dei competitor come Amazon Prime Video, che ha visto trionfare diverse sue produzione ai Golden Globe 2019 e l’arrivo nel corso di quest’anno di Disney+, il servizio streaming della casa di Topolino che porterà via al catalogo della grande N diversi film e produzioni televisive.

Ti potrebbe interessare Netflix mobile: abbonamento low cost in arrivo

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su Netflix

Argomenti:

Netflix Streaming

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.