NZD/USD: 4 motivi per cui il Kiwi spicca il volo, come approfittarne

Flavia Provenzani

18 Novembre 2014 - 17:39

condividi

E il grafico Forex giornaliero che mostra la tendenza. Le parole del ministro English, l’inflazione che sale, la disoccupazione che scende.

NZD/USD: 4 motivi per cui il Kiwi spicca il volo, come approfittarne

Dopo essere stato chiamato per tanto tempo “l’uccello che non sa volare”, qualcosa sembra cambiare.
Ecco 4 motivi per cui il dollaro neozelandese o Kiwi potrebbe decollare presto e come approfittarne.

1. I commenti sul tasso di cambio del ministro delle finanze English
In una recente intervista a Bloomberg TV, Bill English, il ministro delle Finanze della Nuova Zelanda, ha osservato che il NZD/USD è scambiato a livelli “sostenibili”. Il recente deprezzamento del Kiwi è stata positivo per gli esportatori, aumentando la loro produttività e competitività.

«Siamo contenti per il tipo di regolazione che stiamo vedendo» ha detto English, il che è stato sufficiente a convincere la maggior parte dei forex trader che non sarà più probabile un altro intervento sulla valuta .

2. La probabile inflazione positiva
Il ministro delle finanze English ha inoltre sottolineato che l’inflazione potrebbe salire, con la relativa crescita dei salari al seguito. Tuttavia, ha avvertito che ci vorrà del tempo prima che i prezzi complessivi al consumo aumentino, con il CPI annuo attualmente all’1%.

«È possibile che ci voglia un po’ prima di manifestarsi o potrebbe essere che le pressioni deflazionistiche globali stiano mantenendo il nostro tasso di inflazione», ha osservato, facendo riferimento al problema del calo dei prezzi alla produzione in Cina da mesi .

3. La recente ripresa nei dati economici
L’ultima serie dei report economici della Nuova Zelanda è stata davvero impressionante, con le vendite al dettaglio trimestrali e i dati sull’occupazione che hanno superato le aspettative. Le vendite al dettaglio headline sono aumentate dell’1,5% rispetto allo 0,8% stimato per il terzo trimestre, mentre le vendite al dettaglio core hanno mostrato una crescita dell’1,4%, superiore al previsto 1,0%.

Il tasso di disoccupazione del Paese è sceso dal 5,6% al 5,4%, meglio del previsto 5,5%. Il dato ha risentito positivamente dell’aumento dello 0,8% delle assunzioni nel terzo trimestre dell’anno, con un rialzo dallo 0,4% allo 0,5% nel dato sull’occupazione del secondo trimestre.

4. Pattern d’inversione sul grafico giornaliero NZD/USD
Ultimo motivo ma non meno importante: date un’occhiata al grafico.

NZD/USD Daily Forex Chart

La coppia di valute ha toccato nuovamente i minimi dell’anno precedente e potrebbe mostrare uno slancio rialzista non appena il prezzo andrà oltre alla neckline di quota 0,8000. La spinta rialzista - una volta superato questo livello - potrebbe essere anche di 300 pips, pari all’estensione della figura di inversione.
Dove credi che andrà il NZD/USD entro la fine di quest’anno?

Fonte: Babypips.com

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.