Modello Unico 2014: i termini di presentazione e la struttura del documento

Simone Casavecchia

3 Maggio 2014 - 07:00

condividi

Le scadenze utili per la presentazione del Modello Unico 2014 Persone Fisiche e del Modello Unico Mini 2014 con la composizione del documento

Modello Unico 2014: i termini di presentazione e la struttura del documento

Approvato lo scorso 31 Gennaio, con uno specifico provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, il Modello Unico 2014 per le persone fisiche (sigla = Unico 2014 PF) e il Modello Unico Mini 2014. Si tratta di due specifiche tipologie di modelli necessari per la dichiarazione dei redditi di particolari tipologie di contribuenti. Nello specifico, si presenta tale modello, per il periodo d’imposta 2013, ai fini delle imposte sui redditi e dell’Iva.

Termini di presentazione
Il periodo utile per la presentazione del Modello Unico 2014 PF va dal 2 Maggio 2014 al 30 Giugno 2014 se il documento viene presentato in forma cartacea presso un ufficio postale. Vale, invece, la scadenza del 30 Settembre 2014 Se il Modello Unico 2014 PF viene inviato per via telematica dal contribuente o da un intermediario fiscale – come lo studio di un dottore commercialista o un CAF – abilitato alla trasmissione dei dati. La scadenza del 30 Settembre 2014 è valida anche nel caso in cui l’invio telematico del documento sia curato da una delle sedi dell’Agenzia delle Entrate presente sul territorio italiano.

Struttura del Modello Unico 2014 – Fascicolo 1
Il Modello Unico 2014 è composto da 3 fascicoli. Il Fascicolo 1, la cui compilazione è obbligatoria per tutti i contribuenti, prevede la compilazione del Frontespizio in cui si inseriscono i dati (anagrafici) che identificano il titolare della dichiarazione e si sottoscrive l’informativa sulla privacy (prima facciata) e i dati che contengono informazioni relative al contribuente e alla dichiarazione (seconda e terza facciata). Oltre al Frontespizio il fascicolo 1 prevede la compilazione del prospetto dei familiari a carico, del Quadro RA (redditi dei terreni), del quadro RB (redditi dei fabbricati), del quadro RC (redditi di lavoro dipendente e assimilati), del quadro RP (oneri e spese), del quadro RN (calcolo dell’Irpef), del quadro RV (addizionali all’Irpef), del quadro CR (crediti d’imposta), del quadro RX (compensazioni e rimborsi) e del quadro CS (contributo di solidarietà).

Struttura del Modello Unico 2014 – Fascicolo 2
Il Fascicolo 2 si compila nel caso in cui debbano essere dichiarati i contributi previdenziali e assistenziali e gli altri redditi da parte dei contribuenti non obbligati alla tenuta delle scritture contabili. Sempre nel fascicolo 2 è possibile compilare il Quadro RW (per gli investimenti all’estero) e il Quadro AC (per gli amministratori di condominio). In questo stesso fascicolo è possibile anche consultare le istruzioni per la compilazione della dichiarazione riservata ai soggetti non residenti.

Struttura del Modello Unico 2014 – Fascicolo 3
Infine, nel fascicolo 3 si trovano i quadri alla compilazione dei quali sono tenuti i soggetti obbligati alla tenuta delle scritture contabili che, quindi, dichiarano altri redditi differenti da quelli dichiarabili nei fascicoli 1 e 2. Nel fascicolo 3 è possibile anche consultare le specifiche istruzioni utili alla compilazione della dichiarazione Iva.

Iscriviti a Money.it