Modello 770/2014: i commercialisti chiedono una proroga d’urgenza. Possibile slittamento a settembre

Vittoria Patanè

16/07/2014

16/07/2014 - 10:56

condividi

I commercialisti chiedono una proroga per l’invio telematico del modello 770/2014. Possibile slittamento al 30 settembre

Modello 770/2014: i commercialisti chiedono una proroga d'urgenza. Possibile slittamento a settembre

Dopo l’appello dei consulenti del lavoro, arriva quello dell’ANC, Associazione Nazionale Commercialisti. La richiesta è la stessa: non c’è abbastanza tempo per la presentazione del modello 770/2014, per questo motivo è necessario che il Governo decida di approvare una proroga d’urgenza che faccia slittare il termine dal 31 luglio al 30 settembre.

Questo il sunto della lettera aperta inviata lo scorso 11 luglio dai commercialisti al ministro dell’Economia e al direttore dell’Agenzia delle Entrate. Secondo loro infatti, nonostante le promesse e i cambiamenti auspicati dal Governo, «nulla sembra essere cambiato» e i contribuenti rischiano, come sempre, di pagarne le spese:

“Se anche quest’anno così come già accaduto l’anno scorso e quello prima ancora, i professionisti intermediari sono nuovamente nella condizione di dover sperare nella proroga della scadenza dell’invio telematico del modello 770, significa allora che, sebbene si discuta tanto di riforma, di riorganizzazione e riassetto del sistema e del calendario fiscale del nostro Paese, nulla sembra cambiare sul serio”.

Questo quanto si legge nella missiva inviata dal presidente dell’associazione, Marco Cuchel.

Proroga: ecco le motivazioni
Le motivazioni alla base della richiesta dei commercialisti sono essenzialmente tre:

  • i ritardi accumulati dal software Gerico,
  • lo slittamento dei versamenti riguardanti il modello Unico 2014,
  • le controversie e la cattiva gestione che hanno caratterizzato il pagamento della Tasi e dell’IMU.

La combinazione di questi tre elementi creerebbe gravi difficoltà ai contribuenti e renderebbe dunque necessaria una proroga per la comunicazione telematica del modello 770.

Modello 770/2014: si paga a settembre?
La lettera redatta dai commercialisti si conclude così:

Fermo restando che l’Associazione Nazionale Commercialisti da sempre è disponibile a collaborare per far sì che il rapporto del cittadino contribuente con l’Amministrazione Finanziaria sia improntato alla semplicità e alla chiarezza, disponibilità che rinnova anche in questa occasione, la stessa Associazione ritiene doveroso chiedere che per la trasmissione della dichiarazione modello 770, da effettuarsi entro il prossimo 31 luglio, sia previsto, con urgenza, un provvedimento di proroga al 30 settembre 2014.

Insomma la richiesta è chiara: il termine per inviare telematicamente il modello 770/2014 dovrebbe essere prorogato di due mesi, dal 31 luglio al 30 settembre 2014. Lo scopo è quello di dare più tempo ai cittadini per regolare la propria posizione ed evitare errori.

Per il momento dal Governo non è arrivata alcuna risposta, ma si crede che, come al solito, la decisione possa essere presa all’ultimo momento. E’ successo così per la Tasi, per il modello 730 e per l’Unico 2014. Avverrà anche per il 770? Le probabilità sono alte.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it