Wuling Hongguang è il nome di una MINI auto elettrica nata grazie alla joint venture tra la cinese SAIC e l’americana General Motors che in Cina sta facendo faville. Basti pensare che nel giro di pochi giorni gli ordini per questa vettura nel grande paese asiatico hanno superato quota 50 mila.

Sebbene in Cina la popolarità delle piccole auto elettriche stia crescendo a dismisura giorno dopo giorno, nessuno si immaginava che tale modello avrebbe raggiunto una simile popolarità in un periodo così breve.

Mini auto elettrica conquista la Cina: più di 50 mila ordini in appena 20 giorni

La mini auto elettrica Wuking Hongguang in appena 20 giorni ha ottenuto 15 mila vendite e oltre 50 mila ordini. La vettura è stata presentata in anteprima al Salone di Chengdu che ha preso il via il 24 luglio.

Si tratta della prima volta che un’auto elettrica vende in Cina più di 10 mila unità in un così breve periodo. Per quanto riguarda le caratteristiche di Wuking Hongguang, esse non risultano particolarmente eccezionali. Basti pensare che l’autonomia della mini auto elettrica varia da 120 a 170 km con una ricarica. Questo in virtù della presenza di una batteria di ridottissime dimensioni pari a 13 kWh.

La mini auto elettrica cinese misura 2.917 mm di lunghezza, 1.493 mm di larghezza e 1.621 di altezza. La cosa che probabilmente sta spingendo così tanto le vendite è il prezzo, che come dicevamo parte in Cina da poco più di 4 mila dollari che per un’auto elettrica seppur mini è davvero poco. Anche questo mette in evidenza quello che potrebbe accadere anche in Europa nel momento in cui le auto elettriche inizieranno a costare di meno.