Quanto guadagnano i militari italiani in missione all’estero

Stipendio, pensione, diaria e altre indennità: quanto guadagnano i militari italiani in missione all’estero?

Quanto guadagnano i militari italiani in missione all'estero

La carriera militare in Italia è diversificata, in base al periodo di permanenza all’interno dell’esercito e le motivazioni che spingono qualcuno a diventare soldato.

I militari in Italia infatti sono di diverso tipo, dagli atleti professionisti a chi decide per la leva temporanea, differenza che si traduce in una relativa variazione di compenso.

Per quel che riguarda però i militari italiani di professione, il discorso si regolarizza e, seppure con alcune striature, è possibile identificare quanto guadagna un soldato italiano in missione all’estero.

Quanto è lo stipendio dei militari italiani all’estero?

Lo stipendio dei soldati italiani è il più basso tra quelli in Europa, con un guadagno netto di base di 1.000 euro contro i 1.500 euro al mese del soldato britannico. Lo stipendio del primo Caporalmaggiore appena arruolato è infatti di 1.450 euro circa lordi al mese, che aumentano a:

  • circa 1.600 euro lordi al mese per il Caporalmaggiore Capo Scelto;
  • circa 1.800 euro lordi al mese per un Maresciallo;
  • circa 2.000 euro lordi al mese per un Tenente;
  • circa 2.200 euro lordi al mese per un Tenente Colonnello Maggiore;
  • circa 4.000 euro lordi al mese per Capi di Stato Maggiori o Generali.

A questo stipendio base si aggiungono diverse indennità, che di norma solo il 30% del guadagno percepito. Per le missioni all’Estero le indennità aumentano con la diaria di 100 euro al giorno per missioni belliche, a differenza degli altri paesi europei in cui la diaria arriva a 180 euro al giorno.

Così un soldato semplice in missione all’estero può percepire fino a 2.000 euro in più sul proprio stipendio, arrivando anche a prendere circa 4.000 euro.

Ti può interessare anche:
> Spese militari 2019, la classifica degli Stati che spendono di più
> Gli eserciti più potenti al mondo, classifica dei Paesi più forti sul piano militare

Militari italiani in missione all’estero: permessi e pensione

Allo stipendio del militare si sommano, come per gli altri lavori, diversi tipi di agevolazioni, come permessi e la maturazione dei contributi utili ai fini pensionistici.

A che età vanno in pensione i soldati? I militari italiani hanno diritto ad andare in pensione di vecchiaia a 57 anni e 3 mesi, e a 40 anni e 7 mesi di contributi per la pensione di anzianità. I dirigenti generali se hanno meno di 35 anni di servizio, hanno il dovere di rimanere in carica fino al compimento dei 65 anni e 3 mesi.

> Pensione Forze Armate e di Polizia: requisiti e adeguamento con le speranze di vita

Gli altri tipi di congedi dal lavoro non permanenti per chi è arruolato nell’esercito, sono di diversa natura, simile alle ferie e ai permessi degli altri lavoratori non militari. Le ferie pagate dei soldati sono infatti chiamate “licenze”, e ammontano a:

  • 30 giorni lavorativi di licenza all’anno per i primi tre anni dall’arruolamento;
  • 32 giorni lavorativi di licenza dal terzo anno di arruolamento fino al quindicesimo anno;
  • 40 giorni lavorativi di licenza dal quindicesimo anno di arruolamento fino al venticinquesimo anno;
  • 47 giorni lavorativi di licenza dal venticinquesimo anno dall’arruolamento.

Alle licenze si sommano quattro giornate di riposo permesse in un anno, che a differenza delle prime non sono obbligatorie. Queste licenze e giornate di permesso restano invariate durante il periodo di missione all’estero dei militari, che conservano gli stessi indici di anzianità per lo sviluppo delle giornate di licenza.

Un ultimo tipo di permesso pagato, che resta invariato anche in caso di missione all’estero, è il congedo, richiedibile in diversi casi. Esistono infatti:

  • il congedo per malattia;
  • il congedo parentale;
  • il congedo assistenziale;
  • il congedo per donazione di sangue o organi;
  • il congedo per il dottorato di ricerca o altri corsi di formazione;
  • Il congedo assistenziale.

Leggi anche: Come diventare militare? La guida per entrare nell’Esercito Italiano

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Esercito Italiano

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \