I mercati oggi aspettano la Fed: che succede?

Violetta Silvestri

28/04/2021

28/04/2021 - 08:29

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Mercati oggi misti in Asia: c’è attesa per la Federal Reserve e per le parole di Powell. Che succede negli scambi?

I mercati oggi aspettano la Fed: che succede?

Mercati oggi: azioni asiatiche positive ma caute in attesa delle decisioni della Federal Reserve.

Sebbene non ci si aspetti alcun cambiamento di rilievo nella politica monetaria accomodante della banca USA, gli investitori attendono di ascoltare le parole di Powell. Qualsiasi indizio su possibile tapering o cambio nei tassi sarà di grande spunto per i mercati.

Che succede oggi negli scambi in Borsa?

Mercati: Asia scambia positiva. C’è attesa per la Fed

L’Asia parte mista per poi riprendersi e scambiare in territorio positivo nei suoi principali listini.

Nello specifico, il Nikkei giapponese torna a guadagnare a +0,35% nel primo mattino italiano. Mentre la nazione nipponica affronta l’ondata di nuovi contagi con preoccupazioni e misure restrittive in alcune aree, i dati economici delle vendite al dettaglio hanno riportato ottimismo: c’è stato il balzo a marzo, con un +5,2% su base annua e +1,2% si base mensile.

La Cina è in rialzo, con Shanghai a +0,04% e Shenzhen a +0,58% nel mattino italiano.

Il Kospi va giù e l’Hang Seng Index aumenta di 0,11%.

I riflettori sono tutti accesi sulla Fed. Gli analisti di TD Securities hanno commentato:

“Ci aspettiamo che il tono della Fed sull’economia sia più positivo rispetto alla riunione del FOMC di marzo, riflettendo la ripresa in corso dei dati, ma non ci aspettiamo nessun nuovo segnale sostanziale per il tapering.”

Wall Street cauta aspetta Powell

Intanto, Il Dow Jones Industrial è salito dello 0,01%, ma l’S& P 500 ha perso lo 0,02% e il Nasdaq Composite è sceso dello 0,34%.

Gli investitori hanno valutato scambi misti dopo i conti di Tesla, Microsoft, Google.

Un miglioramento dell’economia degli Stati Uniti, l’aumento dei tassi di vaccinazione contro il coronavirus e le aspettative di una grande spesa fiscale stanno inducendo più investitori a chiedersi quando la Fed inizierà a rallentare i suoi acquisti di obbligazioni e quanto i responsabili delle politiche di inflazione tollereranno.

I tassi di pareggio sui titoli del Tesoro a 10 anni protetti dall’inflazione, una misura dell’inflazione annua prevista per il prossimo decennio, sono saliti al 2,41%, il più alto dal 2013.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.