Chi è Matteo Del Fante? Biografia dell’amministratore delegato di Poste Italiane

La biografia di Matteo Del Fante, il manager fiorentino e da aprile 2017 amministratore delegato e direttore generale di Poste Italiane.

Chi è Matteo Del Fante? Biografia dell'amministratore delegato di Poste Italiane

Tra i top manager nostrani in rampa di lancio troviamo Matteo Del Fante, attuale amministratore delegato e direttore generale di Poste Italiane dopo aver preso il posto di Francesco Caio nell’aprile del 2017.

Nella sua carriera non c’è solo Poste Italiane, ma numerosi altri incarichi di rilievo che hanno contributo alla crescita professionale del dirigente.
Analizziamo la biografia di Matteo Del Fante, da sempre molto attento alla sua privacy, per conoscere meglio chi dirige una delle aziende più importanti e note a livello nazionale.

La biografia di Matteo Del Fante

Sposato con due figli e appassionato di tennis, Matteo Del Fante nasce a Firenze il 27 maggio del 1967. Dopo il diploma scientifico e una laurea con lode in Economia Politica presso l’Università Bocconi di Milano, completa gli studi con un corso di specializzazione in Mercati Finanziari Internazionali presso la Stern Business School di New York.


Matteo Del Fante

La sua carriera lavorativa è iniziata molto presto. Nel 1991, a soli 24 anni, è entrato in JPMorgan fino a diventare nel 1999 manager director a Londra curando le operazioni finanziarie di clienti prestigiosi provenienti da tutta Europa.

La carriera a JPMorgan si conclude nel 2003, e l’anno successivo entra in Cassa Depositi e Prestiti ricoprendo dal 2010 al 2014 il ruolo di direttore generale. Uscito da CDP, viene nominato in Terna - operatore indipendente di reti per la trasmissione dell’energia elettrica - amministratore delegato e direttore generale, ruolo ricoperto dal 2014 al 2017. Nel 2015 diventa inoltre vicepresidente di ENTSO-E, associazione europea dei gestori delle reti di trasmissione elettrica.


Matteo del Fante, Terna

Tra i vari incarichi di Matteo Del Fante spicca anche quella di membro del CdA di STMicroelectronics e di EEEF, il Fondo Europeo per l’Efficienza Energetica.

Lo step successivo per Matteo Del Fante è la nomina nell’aprile 2017 ad amministratore delegato e direttore generale di Poste Italiane, notoriamente legata al mondo di Cassa Depositi e Prestiti, presso la quale Del Fante ha lavorato per dieci anni. CDP detiene il 35% delle quote azionarie di Poste Italiane SpA.

Un top manager nostrano

Quando nel 2014 il governo Renzi ha nominato Matteo Del Fante alla guida di Terna, in molti fecero notare come l’allora premier avesse piazzato un fiorentino alla guida di una delle principali aziende italiane, sottintendendo che il manager fosse in qualche modo un appartenente al suo “cerchio magico”.

La carriera precedente gli incarichi successivi di Matteo Del Fante hanno invece dimostrato come, questa volta, abbia contato più il curriculum che la vicinanza politica.


Inaugurazione Sorgente Rizziconi

Durante la sua gestione di Terna, grazie all’inaugurazione del cavo Sorgente Rizziconi che collega la Sicilia alla Calabria, ha di fatto consentito al sistema elettrico nazionale di risparmiare circa 600 milioni all’anno.

Quando è stato nominato nel 2017 al vertice di Poste Italiane dal governo Gentiloni, Del Fante ha lasciato Terna con un utile nel 2016 pari a 633 milioni, facendo registrare un +6,3% rispetto all’anno precedente.


Matteo Del Fante, Poste Italiane

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories