“La Germania uscirà dall’UE, ma prima finirà di spolpare l’Italia” - G. Marcotti

Giancarlo Marcotti nella puntata odierna di Mondo & Finanza sul canale YouTube di Money.it ha parlato della possibilità che la Germania si tiri fuori dall’euro.

La Germania sarà la prima a uscire fuori dall’euro? “Solo quando le farà comodo” secondo Giancarlo Marcotti, direttore responsabile di Finanza in Chiaro, che è intervenuto durante la puntata odierna di Mondo & Finanza su sul canale YouTube di Money.it.

L’emergenza coronavirus sta alimentando un braccio di ferro tra Paesi come Italia, Spagna e Francia e quelli del Nord Europa. Esiste infatti una fetta importante dell’Eurozona che non sta ricevendo l’assistenza e la flessibilità necessarie da parte delle istituzioni e dalle altre nazioni europee per far fronte alla crisi.

Una situazione che, una volta terminata la pandemia, potrebbe riscrivere completamente gli equilibri e nell’ipotesi più funesta decretare la fine dell’Unione europea.

“Germania fuori dall’euro quando non gli converrà più”

Germania e Olanda sono tra le nazioni che si sono opposte con forza agli eurobond proposti dal Governo italiano. Come rimarcato da Marcotti, questi due Paesi si sono ritrovati finora in un meccanismo particolarmente vantaggioso che gli ha permesso di arricchirsi a discapito di Italia, Spagna e Francia. La moneta unica avrebbe ostacolato il percorso del nostro Paese: “Per ogni italiano sono 73.000 euro di PIL in meno dall’entrata nell’euro”, spiega il direttore di Finanza in Chiaro, che ribadisce come la situazione non possa durare ancora a lungo.

La Germania lascerà l’euro?Solamente quando avrà finito di spolpare Italia, Francia e Spagna” sottolinea Marcotti, che poi ha rivelato cosa ha permesso al Belpaese di resistere in questa posizione di svantaggio per così tanto tempo:

“L’Italia ha un grosso debito pubblico alto ma il risparmio privato è alto. Ci stiamo mangiando il nostro risparmio, siamo rimasti buoni per questo”.
E aggiunge:

Una volta terminate queste riserve il popolo potrebbe movimentarsi proprio come avvenuto con i Gilet Gialli in Francia.

Un ritorno alla lira farebbe volare le imprese italiane

Tra gli scenari ipotizzati nella puntata odierna di Mondo & Finanza anche quello di un ritorno alla moneta nazionale da parte di Italia e Germania. Per Marcotti si tratterebbe di un’occasione ghiotta:

“Se la Germania dovesse abbandonare l’euro, allora ricomincerebbe la battaglia tra lira e marco tedesco. La nostra economia ripartirebbe a razzo, guadagneremmo un 30% di competitività in un secondo. Le nostre aziende volerebbero, sarebbe una cosa straordinaria”.

Un’ipotesi che potrebbe concretizzarsi nel caso in cui la Germania dovesse rinunciare alla formazione dei cosiddetti ‘Stati Uniti d’Europa’:

“È chiaro che la Germania cerchi di mantenere lo status quo. O si arriva agli Stati Uniti d’Europa o chiudiamo tutta la vicenda. Loro rinunceranno perché è l’ultima cosa che il popolo tedesco vuole”.

Segui la prossima puntata di Mondo & Finanza sul canale YouTube di Money.it.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Germania

Condividi questo post:

1 commento

foto profilo

Salvatore41 • 1 mese fa

Non è vero che il ritorno alla lira farebbe volare le imprese italiane, al più si tratterebbe di un fenomeno momentaneo dovuto alla svalutazione. E poi? Chi paga i debiti assunti in euro che resterebbero in euro? I mutui a tasso variabile salirebbero alle stelle. Le banche salterebbero per l’insolvenza dei clienti indebitati in euro. Eccetera eccetera. Salvatore.

“La Germania uscirà dall'UE, ma prima finirà di spolpare l'Italia” - G. Marcotti

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.