Luxottica pronta a delisting: OPS si chiude con adesioni all’81,57%

Azioni Luxottica pronte a salutare Piazza Affari: l’offerta pubblica di scambio si è conclusa. La nuova EssilorLuxottica sarà quotata a Parigi

Luxottica pronta a delisting: OPS si chiude con adesioni all'81,57%

La fusione Essilor-Luxottica alle battute finali.

Nella giornata di ieri, mercoledì 28 novembre, si è conclusa l’offerta pubblica di scambio lanciata sulle azioni dell’italiana ancora in circolazione, ossia sui titoli non detenuti dalla nuova EssilorLuxottica.

Secondo quanto immediatamente riportato da Borsa Italiana, l’attesa OPS si è conclusa con adesioni pari all’81,57% su un totale di 176,2 milioni di azioni italiane. In altre parole le azioni che hanno aderito si sono attestate a 143,8 milioni.

EssilorLuxottica, bene l’OPS: e ora?

La quota di partecipazione nelle mani di EssilorLuxottica ha già superato la soglia del 90%, oltre la quale scatta l’obbligo di acquisto delle azioni residue a chi ne fa richiesta.

La fusione tra le due società darà vita ad un colosso mondiale dell’ottica specializzato in eyecare ed eyewear, montature, lenti, canali retail ed e-commerce. Il nuovo player si occuperà di produrre e distribuire lenti oftalmiche realizzate da Essilor e occhiali (vista e sole) progettati dall’italiana.

In seguito alla conclusione dell’OPS, le azioni Luxottica abbandoneranno Piazza Affari (dopo ben 18 anni di sodalizio). Il nuovo titolo EssilorLuxottica sarà quotato a Parigi sulla Borsa Euronext.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Luxottica

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.