Lombardia verso la chiusura totale dei negozi: “Aperti solo alimentari e farmacie”

Emergenza coronavirus: in Lombardia il governatore Fontana e l’assessore Gallera si sono detti pronti a chiudere tutte le attività, tranne alimentari e farmacie, per 15 giorni al fine di contenere il contagio.

Lombardia verso la chiusura totale dei negozi: “Aperti solo alimentari e farmacie”

Tutte le attività commerciali in Lombardia chiuse per 15 giorni, a eccezione degli alimentari e delle farmacie. Questa è l’ipotesi estrema avanzata dal governatore Attilio Fontana e dal suo assessore al Welfare Giulio Gallera.

Una misura che così andrebbe a inasprire ulteriormente i dettami già molto stringenti del recente decreto del governo sulle zone rosse, ma che sarebbe necessario per arginare il contagio visto che se si continua di questo passo in Lombardia il sistema sanitario rischierebbe il collasso.

Una strategia questa che ha l’avallo anche di Matteo Salvini, con il leader della Lega che vorrebbe la sua applicazione in tutta Italia “per due-tre settimane, con garanzia di copertura economica totale da parte dello Stato, dell’Europa e della Bce, e su questo cercheremo di convincere il governo”.

La Lombardia verso la serrata totale

Collegato in diretta con la trasmissione Agorà, l’assessore Giulio Gallera ha lanciato quella che sarebbe una vera e propria misura shock per cercare di bloccare l’aumento esponenziale dei contagi in Lombardia.

Chiudere per 15 giorni interamente almeno la Lombardia può servire a ridurre o bloccare diffusione del virus, lo dicono gli esperti - ha dichiarato Gallera - Perché noi altri 15 o 20 giorni con una crescita così forsennata delle persone nei pronto soccorso e nelle terapie intensive non li reggiamo, non li regge la Lombardia e non li regge l’Italia”.

A essere esclusi da questa serrata totale sarebbero soltanto i negozi di “beni di prima necessità, come supermercati e farmacie” che rimarrebbero sempre aperti, con l’assessore che ppi ha lanciato una sorta di appello a non mettersi in coda per cercare di fare la spesa.

Concetto questo ripreso anche da Attilio Fontana, che ha rilanciato l’ipotesi caldeggiata dal suo assessore dopo aver incontrato i sindaci dei capoluoghi lombardi e il presidente di Anci Lombardia.

Tutti secondo Fontana sarebbero d’accordo a questa chiusura totale delle attività nella Regione, mentre Matteo Salvini si è spinto anche oltre invocando che questa misura sia estesa a tutta l’Italia.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Lombardia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.