La reazione dell’Euro al discorso di Draghi

Dopo la proposta di Mario Draghi che vede una Bce riunirsi con meno intensità, vediamo come l’Euro ha reagito sul mercato del forex

Il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi ha dichiarato che la banca centrale dovrà riflettere sulla frequenza delle riunioni politiche per tenere a bada le aspettative per un ulteriore stimolo.
Il Consiglio direttivo della BCE si riunisce una volta al mese per fissare i tassi di interesse per la zona euro, dopo la riunione mensile Draghi tiene una conferenza stampa di un’ora in cui spiega la decisione politica del Consiglio direttivo.
«Con la necessità di evitare di innescare rumori di mercato a breve termine dovremmo riflettere sulla frequenza delle nostre riunioni di politica monetaria», ha detto Draghi in una conferenza ad Amsterdam.
«E’ abbastanza chiaro che la nostra frequenza delle riunioni guida i mercati. C’è contrasto tra il massiccio flusso di informazioni, le aspettative che questo alimenta e il fatto che abbiamo una occasione mensile durante la quale dobbiamo rispondere a queste aspettative, spiegando perché agiamo o perché non agiamo, che a sua volta alimenta altre aspettative», ha detto Draghi. «Ho solo suggerito una nuova modalità per la Bce, non tutte le principali banche centrali hanno incontri mensili».

La coppia Euro - Dollaro

Il team di analisti di UBS ha commentato che, a prescindere dagli eventi macroeconomici, la coppia EUR / USD rimane in un range stretto.
La coppia EUR / USD ha chiuso la giornata senza grandi mosse anche se l’IFO tedesco ha dato un forte impulso positivo con un atteso aumento delle condizioni di business.
La BCE, attraverso le parole di Draghi, d’altra parte era abbastanza dovish spiegando che la Banca Centrale Europea reagirà ad un euro troppo forte con un taglio dei tassi di interesse, forse addirittura negativi, e l’allentamento sarebbe la risposta al calo delle aspettative di inflazione a lungo termine.
Nel complesso i movimenti sono rimasti comunque limitati. Le coppie EUR / USD e USD / CHF continuano a rimanere in range stretti.

La coppia Euro - Yen

La coppia EUR / JPY è caduta dopo che la campanella di apertura e’ suonata a Wall Street arrivando a quota 141.04, raggiungendo il prezzo più basso dal 17 aprile, ma rimbalzato poi con un aumento rapido giungendo a 141,58. Recentemente la coppia era riuscita a tenersi sopra a 141,50 scambiando a 141,41, in calo dello 0,17% nel corso della giornata.

Prospettive per la coppia EUR / JPY

L’Euro sta lentamente perdendo slancio rispetto allo Yen dopo il rimbalzo da 140.00 della scorsa settimana. Ieri la coppia EUR / JPY si è avvicinata a 142.00 per poi volgere al ribasso. L’azione dei prezzi resta intrappolata nella zona 141,50 vista nei giorni scorsi.
La quota di 142.00 agisce come una resistenza importante, mentre al ribasso. 141.00, è il livello di supporto chiave da considerare.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

1427 voti

VOTA ORA