Jaguar Land Rover nel 2020 non rispetterà i limiti di emissioni di CO2 previsti dall’Unione Europea. Pertanto il produttore automobilistico inglese si prepara a pagare una maxi multa che dovrebbe raggiungere i 100 milioni di euro. Il gruppo automobilistico britannico starebbe già mettendo da parte il denaro necessario per pagare questa multa che inevitabilmente arriverà.

Jaguar Land Rover: pesante multa in arrivo per il gruppo inglese

Jaguar Land Rover ha uno standard europeo di emissioni di CO2 meno rigoroso. Per evitare una multa, il gruppo deve ridurre le emissioni a 130,6 grammi per km, ma probabilmente non sarà in grado di farlo quest’anno.

Lo ha affermato Adrian Mardell, direttore finanziario responsabile di Jaguar Land Rover, durante l’assemblea generale degli azionisti in cui ha presentato i risultati del trimestre.

Jaguar I-PACE, l’unica auto elettrica presente, non riesce a compensare le cifre di una gamma con modelli molto grandi, pesanti e potenti, a cui si aggiunge anche il fermo causato dal coronavirus la scorsa primavera.

Anche la Pandemia di Coronavirus ha provocato il mancato rispetto dei limiti

Questo infatti non ha permesso di vendere le quantità sperate di auto elettrificate finendo per vanificare tutti gli sforzi del produttore automobilistico. Ad esempio, il coronavirus ha ritardato la certificazione della Discovery Sport e della Range Rover Evoque P300e.

Mardell è fiducioso di poter raggiungere il valore limite nel 2021 grazie alle nuove versioni ibride. La multa di quasi 100 milioni di euro, il cui importo esatto deve ancora essere determinato, potrebbe far evaporare ampiamente i profitti di Jaguar Land Rover. Vedremo dunque da questo punto di vista quali novità arriveranno dalla casa inglese nelle prossime settimane.