Italia, addio ai CTZ: il Tesoro lancia il nuovo Btp Short Term

Pierandrea Ferrari

23 Marzo 2021 - 17:00

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Vanno in pensione i CTZ, certificati del Tesoro zero-coupon: il prossimo 25 marzo il Mef collocherà il primo Btp Short Term.

Italia, addio ai CTZ: il Tesoro lancia il nuovo Btp Short Term

Si chiude l’era dei CTZ, i certificati del Tesoro zero-coupon a 24 mesi. Il Ministero delle Finanze, infatti, ha comunicato che all’asta del prossimo 25 marzo verranno collocati sul mercato i primi Btp Short Term che subentreranno al precedente titolo.

Con l’introduzione di questi nuovi strumenti, il Mef si propone di contribuire a rendere maggiormente efficiente e liquido il comparto a breve termine dei titoli di Stato”, il commento, affidato ad una nota, del dicastero.

Italia, arriva il primo Btp Short Term

Come specificato dal Tesoro nelle Linee guida della gestione del debito pubblico per il 2021, e già anticipato durante la conference call dello scorso dicembre, i nuovi Btp Short Term avranno le stesse caratteristiche dei titoli di Stato nominali, con una scadenza che sarà compresa tra i 18 e i 30 mesi.

Di fatto, i CTZ a 24 mesi – con tassi ormai ampiamente negativi - si intendono sospesi a partire dalla prossima asta del 25 marzo, quando il nuovo Btp esordirà sul mercato a fianco dei Btpei, i titoli indicizzati all’andamento dell’inflazione. Così come i precedenti certificati zero-coupon, i Btp Short Term – che andranno a completare la gamma dei titoli obbligazionari emessi dallo Stato italiano - non offriranno alcuna cedola e i rendimenti riconosciuti al sottoscrittore saranno determinati dallo scarto di emissione, ovvero dalla differenza tra il valore nominale e il prezzo di collocamento al di sotto del valore nominale.

Il Tesoro, oltre ad evidenziare la necessità di rendere più efficiente il mercato dei titoli di Stato, ha spiegato lo switch CTZ-Btp Short Term con l’intenzione di conseguire degli ulteriori margini di flessibilità per la gestione del profilo delle scadenze dei prossimi anni.

Importo tra i 3,5 e i 4 miliardi di euro

Come annunciato dal Mef, l’importo della prima emissione del Btp Short Term si muoverà tra un minimo di 3,5 e un massimo di 4 miliardi di euro, contro la forbice di 750 milioni e 1,25 miliardi dei Btpei. Alla vigilia dell’asta, invece, sarà comunicato l’ammontare dei Bot.

I Btp Short Term, precisa il Tesoro, saranno sempre collocati insieme ai Btpei nella prima giornata d’asta del ciclo di fine mese.

Argomenti

# Italia
# BTP
# CTz

Iscriviti alla newsletter

Money Stories