Istat su disoccupazione: meno giovani a casa? Tutti i dati del report

Cristiana Gagliarducci

12 Settembre 2016 - 12:59

condividi

Disoccupazione in calo in Italia, secondo i dati Istat appena pubblicati. Ecco tutti i dettagli del report dell’Istituto nazionale di statistica sul mercato del lavoro italiano.

Istat - Appena pubblicati i dati Istat relativi alla disoccupazione in Italia ed essi sembrano essere piuttosto positivi, soprattutto se confrontati con il recente allarme proveniente dal Ministero del Lavoro in merito all’aumento dei licenziamenti.

Secondo i dati Istat appena pubblicati, la disoccupazione in Italia è in calo all’11,5%. Nonostante il contesto stagnante in cui l’economia italiana si è trovata ad agire, i dati Istat sulla disoccupazione tornano a far tirare un sospiro di sollievo. Nel secondo trimestre del 2016, a causa del forte rallentamento economico a livello internazionale, l’economia italiana ha registrato una battuta d’arresto. Il Pil è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente ed è aumentato solo dello 0,8% rispetto all’anno precedente.

Nonostante la situazione di stallo dell’economia italiana, secondo quanto emerge dai dati appena pubblicati dall’Istat, la disoccupazione è in calo. Sono aumentate, secondo i dati Istat sulla disoccupazione, anche le ore lavorate. Queste hanno registrato nel secondo trimestre del 2016 un incremento dello 0,5% rispetto ai primi 3 mesi dell’anno. Su base annua le ore lavorate sono invece aumentate del 2,1% - incremento registrato sia nell’industria che nei servizi.

I dati Istat sulla disoccupazione sono perlopiù positivi, nonostante si registrino quasi 2 milioni di persone in cerca di un’occupazione da almeno un anno. Vediamo allora tutti i dati del report Istat sulla disoccupazione in Italia e sul mercato del lavoro in continua evoluzione.

Istat: disoccupazione in calo. I dati del report

Secondo i dati Istat il secondo trimestre del 2016 è stato caratterizzato da una diminuzione - tendenziale e congiunturale - degli inattivi. In calo anche la disoccupazione, come si legge dai dati Istat, che è diminuita dello 0,1% rispetto al trimestre precedente, e di 0,6 punti percentuali rispetto al secondo trimestre del 2015. In termini pratici ci sono 109mila disoccupati in meno.

Istat su disoccupazione: i dati trimestrali

Secondo i dati Istat relativi alla disoccupazione in Italia, il secondo trimestre del 2016 è stato caratterizzato da un aumento dello 0,8% dell’occupazione, il tutto rispetto ai dati rilevati dall’Istat nel trimestre precedente. La disoccupazione è dunque diminuita e il numero degli occupati è cresciuto di 189 mila unità. Si noti, inoltre, come l’aumento dell’occupazione abbia riguardato soprattutto i 15-34enni. Meno giovani a casa, dunque.

L’aumento dell’occupazione su base trimestrale ha riguardato, secondo i dati Istat, tutte le tipologie di lavoratori, ma soprattutto i dipendenti a tempo indeterminato che hanno registrato un aumento dell’occupazione dello 0,3%. È aumentato anche il numero di dipendenti a termine e di indipendenti - rispettivamente del 3,2% e dell’1,2%.

Istat su disoccupazione: i dati trimestrali su base territoriale

I dati Istat relativi alla disoccupazione e all’occupazione italiana ci forniscono una panoramica geografica su cui inserire questi cambiamenti del settore lavoro. L’occupazione, secondo i dati Istat, è aumentata di gran lunga nel Mezzogiorno (+1,4%), mentre al Centro si è registrato un aumento dello 0,8% e al Nord un incremento dello 0,6%.

Istat su disoccupazione: i dati su base annua. Meno giovani a casa

Anche paragonando il secondo trimestre del 2016 con il secondo trimestre del 2015, l’Istat ha registrato comunque un aumento dell’occupazione di 439 unità in più. Ma da cosa è dipeso questo incremento tendenziale? Secondo i dati Istat l’aumento degli occupati è da attribuire soprattutto alla componente giovanile: i giovani fra i 15 e i 34 anni hanno registrato un aumento di 223 mila unità rispetto al secondo trimestre del 2015. Anche su base tendenziale, dunque, si è registrato un aumento dell’occupazione giovanile. La crescita più accentuata ha riguardato i dipendenti sia a termine che a tempo indeterminato, mentre ha fatto capolino anche nel settore del lavoro indipendente.

Dati Istat su disoccupazione: come cambia il mercato del lavoro

Secondo il report Istat le variazioni riguardanti disoccupazione e occupazione dipendono in particolar modo dai cambiamenti nel mercato del lavoro. Il report Istat sottolinea alcune dinamiche principali nel mercato del lavoro che hanno caratterizzato le variazioni occupazionali.

  • Aumento delle transazioni verso i contratti a tempo indeterminato;
  • Aumento del flusso dalla disoccupazione all’occupazione - soprattutto verso i dipendenti.

Istat su disoccupazione: i dati delle imprese

Secondo i dati Istat anche il settore delle imprese è stato caratterizzato da un incremento dell’occupazione, anche se in misura meno marcata. Nel settore delle imprese si è anche ridotto il numero dei ricorsi alla Cassa integrazione. L’aumento delle posizioni lavorative è, secondo i dati Istat, sintesi della stabilità dell’industria e dell’incremento dei servizi.

Clicca qui per il report completo dell’Istat sulla disoccupazione italiana.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.