Ipo Helbiz: la società di smart mobility presto sul Nasdaq dopo la fusione con Green Vision

Pierandrea Ferrari

9 Febbraio 2021 - 16:51

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Helbiz, società tech italo-statunitense, esordirà sul mercato dei capitali statunitense dopo aver completato il progetto di fusione con Green Vision, Spac già quotata sul Nasdaq.

Ipo Helbiz: la società di smart mobility presto sul Nasdaq dopo la fusione con Green Vision

Helbiz, società italo-statunitense di sharing mobility fondata nel 2015, si prepara ad esordire sul Nasdaq nel primo semestre dell’anno.

Il lancio dell’Ipo sarà preceduto dalla fusione – annunciato oggi, martedì 9 febbraio, l’inizio dei lavori - con la Spac (Special Purpose Acquisition Companies) Green Vision, società attiva nel mercato M&A e già quotata sull’indice tech statunitense.

Helbiz punta all’esordio sul Nasdaq

L’idea di quotazione, del resto, circolava già da un paio d’anni. Ma ora ci siamo: il fondatore e CEO di Helbiz, Salvatore Palella, si occuperà nei prossimi mesi di chiudere il progetto di fusione con Green Vision. Passaggio cruciale, questo, che porterà la società di micro-mobilità urbana con base a New York sul mercato dei capitali USA.

La società tech italo-statunitense – che offre ai suoi utenti un ricco ventaglio di soluzioni green, dalle biciclette ai monopattini – darà così vita entro il secondo trimestre 2021 a Helbiz Inc, un nuovo soggetto che sarà quotato sul Nasdaq con la sigla HLBZ.

Il progetto segue di tre anni il lancio dell’ICO – quotazione in Bitcoin – da 38,8 miliardi di dollari negli Stati Uniti e di alcuni mesi l’annuncio relativo all’acquisizione del brand, dei marchi registrati, delle tecnologie e della flotta di 5.000 veicoli di Skip Transportation, start-up statunitense, oltre a costituire l’ennesimo passo della società di sharing mobility verso il consolidamento del suo processo di crescita.

Helbiz: con la fusione liquidità a $80 milioni

L’operazione di fusione con Green Vision, come si evince dal comunicato diramato dalla società, porterà il patrimonio netto a quota 408 milioni di dollari, e permetterà, secondo il CEO Palella, di “sviluppare la nostra piattaforma di micro-mobilità e rafforzare la nostra leadership a livello globale”.

Al completamento della fusione Helbiz potrà contare su una liquidità di 80 milioni di dollari, quest’ultima destinata a ripagare il debito, perseguire gli obiettivi tracciati dal board e sostenere il processo di crescita già avviato.

Helbiz Inc, da quanto si apprende, sarà guidata dopo la fusione – e, dunque, verso la quotazione sul Nasdaq – dall’attuale management, con Palella ancora al timone.

Argomenti

# IPO
# Helbiz

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories