Ioniq 5 è stata finalmente svelata. Si tratta di un crossover elettrico che è anche il primo membro della nuova sottomarca di Hyundai dedicata a questo tipo di tecnologia.

Essa è disponibile in diverse configurazioni meccaniche e ha un’autonomia massima di 480 chilometri. Il suo prezzo di commercializzazione non è stato ancora reso pubblico, anche se la casa coreana ha confermato che sarà messa in vendita nel corso di quest’anno.

Ioniq 5 è stata finalmente svelata da Hyundai

Ioniq 5 è un veicolo all’avanguardia sotto diversi punti di vista. È il primo esemplare di una nuova famiglia di veicoli elettrici ed è la prima auto costruita sulla piattaforma E-GMP del Gruppo Hyundai, specificamente progettata per questo tipo di veicoli e che sarà estesa al resto della gamma nel prossimo futuro. La berlina Ioniq 6 seguirà nel 2022 e il SUV Ioniq 7 debutterà nel 2024.

Ioniq 5 è la versione di produzione della Hyundai 45 Concept e tra le sue concorrenti troviamo auto del calibro di Tesla Model Y, Volkswagen ID.4 o Ford Mustang Mach-E.

Sebbene inizialmente si vociferava che lo Ioniq 5 avrebbe superato i 500 chilometri di autonomia, nella presentazione ufficiale tale cifra è stata abbassata a un range compreso tra 470 e 480 chilometri nel ciclo WLTP. Ciò lascia il nuovo modello nella stessa fascia della già nota Hyundai Kona, che, con una batteria più piccola, garantisce 484 chilometri.

La Ioniq 5 ha una lunghezza di 4,64 metri, una larghezza di 1,89 metri e un’altezza di 1,61 metri. È quindi un gradino sopra la Hyundai Tucson, che è lunga 4,50 metri.

In termini di design, questo CUV rompe con tutto ciò che è noto finora in Hyundai ed è il punto di partenza per il linguaggio che caratterizzerà i futuri modelli Ioniq. Secondo il produttore, l’immagine del modello è un omaggio a quella che fu la sua prima vettura di serie, la Pony, nata nel 1975.

Il frontale è caratterizzato da un paraurti a V e luci a led a forma di U. I fari a led Matrix sono proposti con una funzione adattativa in grado di variare l’intensità della luce a seconda delle circostanze.

Sul lato spiccano le maniglie delle portiere che sono nascoste e gli specchietti retrovisori digitali che sono optional. I cerchi sono aerodinamici e hanno una dimensione di 20 pollici. Lo sportellino per caricare la batteria si trova sull’ala posteriore destra. Il tetto può opzionalmente avere celle solari.

Nella parte posteriore, l’ottica rettangolare con un’aria retrò e una striscia di led che le unisce appena sotto di loro attirano l’attenzione. Il nome del veicolo compare tra le ottiche in grandi dimensioni, e sopra di essa, come sul frontale, il logo Hyundai. La carrozzeria può essere verniciata in nove diversi colori, cinque dei quali esclusivi per questo modello.

Il punto che più colpisce che l’interno di Ioniq 5 ha è la cosiddetta ’Universal Island’, che è una console centrale che può essere spostata fino a 14 centimetri.

I sedili anteriori e posteriori sono reclinabili. Il pannello di controllo e lo schermo del sistema multimediale, hanno ciascuno una dimensione di 12 pollici. Vengono annunciati i servizi connessi Bluelink e un display head-up con realtà aumentata.

Hyundai afferma che molti degli elementi interni sono basati su materiali ecocompatibili e fonti sostenibili. Gli interni di Ioniq 5 offrono al cliente tre diversi colori.

Il bagagliaio ha una capacità di 521 litri, cifra che può aumentare fino a 1.600 se si abbattono i sedili posteriori. Nella parte anteriore c’è un altro piccolo vano di carico che è di 57 litri nelle versioni a propulsione e 24 nelle versioni a trazione integrale.