Nelle scorse ore il gruppo Hyundai ha svelato la sua nuova piattaforma modulare elettrica globale (E-GMP) che sosterrà un gran numero di nuovi veicoli elettrici sia di Hyundai che di Kia. La piattaforma modulare della casa coreana potrà essere utilizzata nella maggior parte dei segmenti di veicoli, comprese berline, SUV e CUV.

Hyundai svela la sua nuova piattaforma per veicoli elettrici

Essa comprende un sistema di sospensione posteriore a cinque bracci e il primo assale motore integrato al mondo che combina i cuscinetti delle ruote con l’albero motore per trasmettere potenza alle ruote migliorando il comfort di marcia e la stabilità di guida.

Si tratta di una piattaforma a trazione posteriore

Il pacco batteria è montato tra gli assi anteriore e posteriore ed è l’unità più potente che Hyundai Motor Group abbia creato. È interessante notare che la piattaforma E-GMP è una piattaforma a trazione posteriore, il che significa che i veicoli futuri che la utilizzano saranno offerti in configurazioni a trazione posteriore e integrale.

Le auto che la utilizzeranno avranno un’autonomia fino a 500 Km

Questa nuova piattaforma di Hyundai supporta anche velocità di ricarica fino a 350 kWh e un veicolo elettrico basato su questa piattaforma può avere un’autonomia fino a 500 km nel ciclo di prova WLTP. La batteria può caricarsi fino all’80 per cento della capacità in soli 18 minuti.

La nuova piattaforma di Hyundai ha anche una funzione che permette di caricare altre apparecchiature elettriche da 110 V e 220 V e persino essere utilizzato per caricare un altro veicolo elettrico.

Questa architettura sosterrà i piani di Hyundai di lanciare 23 modelli elettrificati, inclusi 11 veicoli elettrici a batteria. Verrà utilizzato per la prima volta dalla Hyundai Ioniq 5, vettura completamente elettrica il prossimo anno e da un imminente EV di Kia che sarà svelato nel corso del 2021.