Intesa Sanpaolo accelera sugli Utp, siglato accordo non vincolante con Prelios

Dopo aver fortemente ridotto lo stock di crediti deteriorati nell’operazione con Intrum, adesso Intesa Sanpaolo si sta concentrando su un portafoglio da 10 miliardi di crediti Unlikely to pay (Utp)

Intesa Sanpaolo accelera sugli Utp, siglato accordo non vincolante con Prelios

Intesa Sanpaolo accelera nel processo di smaltimento dei crediti di cattiva qualità, Unlikely to pay (Utp), insieme a Prelios.

Come promesso dall’amministratore delegato Carlo Messina in occasione della presentazione dei conti, il gruppo bancario numero uno in Italia dopo aver fortemente ridotto lo stock di crediti deteriorati nell’operazione con Intrum, adesso si sta concentrando sugli Utp.

Sarebbe infatti appena partita la due diligence del servicer milanese Prelios sul portafoglio da circa 10 miliardi di valore nominale su cui Intesa Sanpaolo intende lavorare. Qualche giorno fa l’istituto di Cà de Sass ha concesso un’esclusiva al gruppo guidato da Davidson Kemper nelle trattative sulla vendita di questa tranche di Utp.

Secondo le prime stime, dei 10 miliardi complessivi, uno stock da uno-due miliardi potrebbe essere ceduto, mentre i restanti 8-9 miliardi saranno mantenuti sui libri del gruppo e gestiti dalle strutture di Prelios. L’operazione secondo le prime proiezioni dovrebbe impegnare entrambe le controparti per almeno tre mesi, fino a giugno.

Nel 2018 il gruppo ha smaltito crediti deteriorati lordi per 16 miliardi (29 miliardi da settembre 2015), realizzando il 61% dell’’obiettivo di riduzione previsto nel piano di impresa 2018-2021 e aumentando al 54,5% il livello delle coperture.

Intesa Sanpaolo: i dettagli della vendita degli Utp

Secondo quanto reso noto dalla banca l’analisi delle posizioni dovrebbe coinvolgere un ampio stuolo di advisor legali e finanziari tra cui Kpmg, Deloitte e EY e dovrebbe entrare nel vivo ad aprile per concludersi con ogni probabilità entro giugno. Se le posizioni di dimensione maggiore, quelle solitamente con un valore lordo superiore ai 500 mila euro, saranno con ogni probabilità analizzate una per una, per quelle più piccole ci sarà un lavoro di clustering.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories